Con il mondo che si rialza pian piano, l’americana Niantic è pronta a tornare ai raduni di persona. “Non sarà un procedimento facile, ma d’altronde è proprio per questo che è nata Niantic” ricorda al popolo l’AD John Hanke. L’ultimo anno è stato folle per tutti, e c’è stato bisogno di adattarsi al modo in cui il mondo è cambiato.

Tuttavia è giunto il momento di riprendersi, e rimettere il treno sui giusti binari. Pokémon GO, come pure Ingress e Harry Potter: Wizard Unite, sono nati con gli incontri faccia a faccia in mente. Tutto sommato non ci si poteva aspettare che restassero com’erano stati pensati, di fronte ad una situazione che gli incontri di persona li scoraggiava.

Verso il GO Feste e i raduni di persona

Dunque i giochi Niantic erano cambiati. In Pokémon GO ad esempio i mostri tascabili Game Freak si erano radunati più vicino alle nostre case, ed il gioco si è popolato di nuove soluzioni per scoraggiare qualsiasi tentativo di fuga dalle abitazioni. Un anno fa (a quarantena terminata) debuttavano i raid remoti, una soluzione efficace per quanto zoppicante.

Così Niantic era andata incontro ai giocatori, alle necessità ed alle regole del momento. Com’era prevedibile, tra l’altro, gli “Allenatori” hanno finito per viziarsi, continuando a sfruttare questa funzionalità che è stata poi confermata come permanente. Insomma un’evoluzione enorme, che ha stravolto il modo di giocare su cui la software house aveva costruito una mission.

Ma il mondo è fatto per essere vissuto, e quella mission John Hanke non l’ha dimenticata. Niantic è nata per incoraggiare i raduni di persona nel mondo reale, e a quella realtà vuole tornare il prima possibile. Bisogna portare insieme gruppi di amici che proprio grazie a loro si sono conosciuti, ma per una sfortunata piega degli eventi hanno dovuto separarsi. Qualcuno, forse, non lo rivedremo mai più.

I videogiochi hanno continuato la loro vita durante la pandemia, confermandosi per il pilastro economico che costituiscono e consolidando la propria posizione. Ci sono stati vicino per tutto il tempo in casa, pronti a raccogliere lacrime e risate. Ma è ora di uscire un po’, stavolta per davvero – con in vista il prossimo Pokémon GO Fest di Niantic e i grandi, solari incontri di persona e raduni.

Hai altre domande, bisogno di aiuto o semplicemente ti va di parlare di videogiochi? Ci trovi anche al Baretto Videoludico, a cercare di portare il nostro medium preferito oltre le regole.

#LiveTheRebellion