Matt Booty, capo di Microsoft Studios, dichiara che, almeno inizialmente, le esclusive Xbox saranno cross-gen.

Le esclusive per Xbox Series X avranno una gestione atipica al lancio, saranno infatti cross-gen. Questo è quanto emerge dall’intervista di MCV a Matt Booty, capo di Microsoft Studios. Scendendo nei dettagli, è stato infatti dichiarato che nei prossimi uno, due anni, i giochi sviluppati dall’azienda abbracceranno tutti i dispositivi Microsoft. Aggiunge poi che questa decisione è per essere certi che chi acquisterà ora una console sia certo di aver fatto un buon investimento. Tutto ciò fa presupporre che le esclusive Xbox potranno essere acquistate sia dagli attuali possessori di One che da chi prenderà al Day One, Series X. Avremo inizialmente solo titoli cross-gen, tenendo ovviamente da parte i Publisher terzi, che agiranno in maniera indipendente.

Matt Booty, capo di Microsoft Game Studios

A meno di un anno dall’approdo della Xbox Series X, emergono quindi importanti dettagli su come Microsoft gestirà l’arrivo della nuova console sul mercato. Un modus operandi completamente diverso rispetto al passato, dove le esclusive al lancio erano fondamentali per catturare l’attenzione e la preferenza della clientela. Eppure la strategia potrebbe avere senso, perché così facendo si cerca di intercettare un pubblico il più ampio possibile, senza lasciare nessuno “per strada”. Gli utenti saranno tranquilli di aver fatto un ottimo investimento, indipendentemente dal lancio delle console di nuova generazione.