Lunediscord #2: Death Stranding, prima parte
In una nuova intervista, CD Projekt Red racconta di come si sia arrivati a dare a Cyberpunk 2077 una prospettiva in prima persona

In una nuova intervista con VGC durante il Tokyo Game Show, il designer di CD Projekt Red, Max Pears parla della prospettiva in prima persona di Cyberpunk 2077.

“Spero che la gente capisca che ci abbiamo pensato e che c’è una logica nella nostra decisione”, afferma Pears. “Non l’abbiamo fatto a caso, ci abbiamo ragionato molto.”

Pears afferma che mentre alcune persone hanno opinioni contrarie sul fatto che il gioco sia in prima persona, lo sviluppatore ritiene che sia la scelta giusta per il gioco. Quando gli è stato chiesto se ci fossero parti in terza persona, Pears ha detto che la maggior parte dei livelli su cui ha lavorato sono tutti in prima persona.

“Speriamo che quando le persone avranno la possibilità di sperimentarlo da sole, capiranno perché siamo andati in quella direzione”, conclude Pears.

La notizia di Cyberpunk 2077 in prima persona è stata affrontata all’inizio di questo mese e il responsabile della community globale di CD Projekt Red Marcin Momot afferma che ciò andrà a beneficio del gameplay e della narrazione. Inoltre, Momot ha detto che i giocatori potranno osservare il proprio personaggio nella schermata dell’inventario, mentre guidano e durante alcune scene.

Questa non è l’unica notizia di Cyberpunk proveniente dal TGS. Pears ha anche commentato il multiplayer del gioco e il processo di pensiero dello sviluppatore.

Cyberpunk 2077 verrà lanciato il 16 aprile 2020 su PlayStation 4, Xbox One e PC. Una versione per Google Stadia verrà inoltre lanciata in un secondo momento. Il gioco è disponibile per il preordine su Amazon ora.

Fonte: Dualshockers