Live #0: Di che colore sono i soldi su iCrewPlay?

Oggi voglio parlarvi di Google Stadia, il nuovo servizio di Cloud Gaming. Si potrà accedere da smartphone, da tablet, da PC, da Chromebook o da un televisore con Chromecast, tramite l’Instant Play sarà possibile guardare un trailer di un videogioco su YouTube, schiacciare il pulsante Play , e buttarsi immediatamente nell’azione senza alcun tempo di attesa, abbattendo così i muri delle specifiche hardware di un dispositivo ma innalzandone un’altro, quello legato alla connessione internet.

Stadia arriverà in Italia e avremo due modalità per poter usufruire del servizio:

Stadia Pro: disponibile già da questo 2019 ma sarà a pagamento, 9,99€ al mese, Includerà l’accesso ai giochi in 4K@60fps HDR, audio 5.1 e ad una libreria di titoli che verrà aggiornata di mese in mese.

Stadia Standard: disponibile dal 2020 e si potrà accedere in maniera gratuita, disponibile la risoluzione full HD, sempre a 60 fps, audio solo stereo e niente HDR.

I giochi più recenti potranno essere acquistati come titoli digitali. Tra le novità recenti abbiamo la Google Stadia Founder’s Edition, la quale include:

-Chromecast Ultra

-Stadia Controller Night Blue Limited Edition

-3 mesi di abbonamento a Stadia Pro per te e un amico

-Precedenza a livello mondiale per la scelta del nickname

-Versione completa di Destiny 2, compresi DLC e season pass

Il tutto è già pre-ordinabile da oggi a 129€ con spedizione gratuita e fino al 2020 tutti coloro che non avranno acquisto Founder’s Edition non potranno accedere a Stadia.

I requisiti minimi per poter usufruire di questo servizio sono di 10 Mbps in download, garantendo buona risoluzione in 720p@60fps e audio stereo. Per passare ai 1080p@60fps con audio 5.1 surround e HDR servono 20 Mbps, mentre per il 4K@60fps sempre HDR e audio surround si va per i 35 Mbps. Per scoprire se siete in regola con i requisiti potrete fare un test tramite il sito projectstream di Google.

TITOLI ATTUALMENTE CONFERMATI
Stadia Pro o Stadia Standard, quale sarà la vostra scelta? Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti.