Gameromancer DLC #1: un cancro di nome Steam

Capitolo Lunafreya

Luna si risveglia dalla sua morte ad Altissia in una tomba sotterranea, dopo ben dieci anni. Raggiunta la superficie, è costretta a scappare da un Deathgaze (Daemon di dimensioni abissali, lo stesso che ritroviamo in uno degli ultimi aggiornamenti di Comrades). Incontra Sol e un gruppo di cacciatori, e cercano di scappare. Il Deathgaze raggiunge le due e sono costrette a combattere, sol è esperta e Luna è costretta a usare una lancia offerta da Sol. I cacciatori, inclusa Sol, sono diffidenti nei suoi confronti perché le sue ferite guariscono velocemente, e non credono che lei sia Luna …  Luna è morta da dieci anni.

Luna è sorpresa dallo stato del mondo, viene portata in una base temporanea dove incontra Cindy. Anche Umbra appare e ha una riunione gioiosa con Luna, ma quando cerca di inviare un messaggio a Noctis tramite Umbra, Noctis risulta attualmente irraggiungibile ma al sicuro. Luna decide di tenere una nota del suo viaggio.

Luna riceve visita da Bahamut in un sogno. La narrazione dice che Bahamut è diverso dagli altri Siderei: mentre gli altri cinque sono legati al mondo di Eos e sono intimi con l’umanità, Bahamut è un essere celeste che eclissa al potere sia gli umani che gli altri Siderei. Dice a Luna che il suo compito è incompiuto e le mostra una visione della morte sacrificale di Noctis usando l’Anello. Tuttavia, questo era il corso originale degli eventi; La furia di Ardyn su Insomnia con Ifrit e il rifiuto di seguire il suo percorso significa che l’Anello ora non è sufficiente per eliminare la piaga da Eos. Luna deve ora viaggiare per sconfiggere Ardyn stesso, Bahamut la resuscitò e le diede il potere che ora possiede per distruggere i Daemon per questo scopo. Luna è perplessa, ma poiché questo nuovo destino potrebbe salvare la vita di Noctis, è pronta a seguire il cammino di Bahamut.

Luna racconta a Sol della sua missione, e mentre all’inizio si rivela scettica, Sol accetta e porta Luna a Lestallum per il momento. Durante i loro discorsi, Sol chiede a Luna del suo duro addestramento come Oracolo. Ricevono una chiamata da Biggs: le rovine in cui si trovava Luna risalivano all’età di Solheim, e contiene un potente Daemon chiamato Sapphire Weapon.

Sol decide di indagare e dà a Luna alcuni abiti neri nuovi e più facili da indossare.Mentre accompagna Sol nelle rovine, assorbe i daemon che sconfigge, ottenendo un numero crescente di segni neri sulla pelle. Sol allora chiede qual è il desiderio personale di Luna: è ridere con Noctis. Sol dice che dovrebbe realizzare quel desiderio.

Aranea è intrappolata tra le rovine con Sapphire Weapon, a Sol viene ordinato di sigillare le rovine con Aranea all’interno. Luna insiste per entrare e assorbire Sapphire Weapon, anche se il suo corpo sta raggiungendo il suo limite. Scopriamo che Luna si è allenata nelle rovine molto tempo fa e conosce un accesso segreto all’interno. Appena entrati, scoprono una statua di Aera Mills Fleuret. Lo spirito di Aera parla a Luna, mostrando il passato di Ardyn e la verità del potere dell’Oracolo: un derivato del potere di Ardyn capace di assorbire e guarire i portatori della piaga delle stelle. Luna è scioccata dalla rivelazione perchè usa il suo potere solo per spazzare via la piaga piuttosto che assorbirlo, e Aera termina con un appello per salvare Ardyn.

In linea generale, la missione si conclude con successo e Luna assorbe Sapphire Weapon. Ma poi scoprono la verità: Aranea è stata contaminata dalla piaga e ordinò che le rovine fossero sigillate prima che lei si voltasse. Usando la visione di Aera come riferimento, Luna abbraccia Aranea e assorbe la piaga.

Ma questo trasforma Luna in una versione daemoniaca, che Aranea inizia ad attaccare. Luna mantiene la sua sensibilità e volontà, e Sol riesce a fermare Aranea. Luna è detenuta e imprigionata a Lestallum. Lì, la situazione di Luna è discussa da Gladio, Prompto e Ignis. Sono stupiti dal ritorno di Luna, e rattristati dalla sua attuale condizione. Poiché non sembra esserci speranza per lei, ma decidono di ascoltare il suo desiderio di recarsi a Insomnia.

Durante questo periodo, Luna ha un altro sogno. Questa volta incontra Gentiana / Shiva, che la mette in guardia contro le intenzioni di Bahamut. Bahamut le diede questo potere non specificamente per sconfiggere Ardyn, ma per diventare una nuova “condottiera” della piaga delle stelle, trasformandosi efficacemente in una dea dell’oscurità, per realizzare il suo piano; l’epurazione dell’umanità, usando i poteri combinati di luce (l’anello e il Cristallo) e oscurità (la piaga incarnata in Luna) per innescare Terra Flare, fondamentalmente l’ultimo potere di purificazione del mondo di Bahamut.

Per Bahamut, gli umani sono come fiori insignificanti, senza valore individuale. Quando scoppiò la Grande Guerra tra gli umani e Ifrit, e poi tra gli altri Siderei, Bahamut si sentì disgustato dall’intera situazione e vide che il mondo si era spinto troppo lontano per essere perdonato. Shiva ora vuole che Luna ostacoli Bahamut.

Determinata ad aiutare Luna, Sol ha intenzione di scappare con lei. Aranea la coglie in flagrante, ma vista la grande volontà di Sol decide di aiutarla piuttosto che fermarla. Luna e Sol scappano al suono dell’allarme. Luna viaggia da sola sulla moto di Sol mentre Sol tiene impegnati gli inseguitori.

Il capitolo termina con Luna nella sala del trono di Lucis, di fronte ad Ardyn, che è sorpresa dal suo aspetto e dal suo desiderio di parlare piuttosto che combattere. Luna propone di collaborare per fermare la notte del giudizio di Bahamut.

Capitolo Noctis

Noctis si risveglia ad Angelgard e riceve il messaggio di Luna grazie a Umbra, ovvero, quello di incontrarla a Insomnia. Sulla terraferma, incontra Sol e scopre la trasformazione di Luna. Qui Noctis inizia a pensare che gli dei non offrano alcuna salvezza per i daemon e decide di salvare Luna, a qualunque costo.

La scena ora si focalizza su Luna. Nonostante la sua morte e Bahamut, Ardyn si rifiuta di ascoltare le sue suppliche e si prepara ad attaccare, ma interviene l’anima di Aera. Non riesce a uccidere Luna perché non può sopportare di vedere Aera morire di fronte a lui ancora una volta, ma preferisce evocare Ifrit per farlo, e così si dilegua.

Parallelamente alla loro battaglia, Noctis combatte da solo a Insomnia, sconfiggendo gli antichi re posseduti dalla piaga e ascoltando la richiesta di Somnus di salvare Ardyn. Ora lo sà, Noctis maledice Bahamut per averlo portato a questo punto e per aver portato Ardyn a tutto ciò.

Nel frattempo, Luna usa il suo potere per purificare Ifrit. Nel frattempo parla con Ardyn e rivela il suo piano: ingannare Bahamut facendolo apparire per scatenare Terra Flare, in quel momento lui sarà indebolito al punto da poter essere ucciso. Luna chiede supporto a Ifrit, lui accetta, Bahamut è ora una minaccia per Eos e Luna, perchè l’abuso dei suoi poteri per il Terra Flare la porterebbero a una fine certa.
Noctis vede Luna, la quale perde i sensi. Se non la attacca, sarà Bahamut a farlo. Il ruolo di Noctis come il vero re è eliminare l’oscurità dal mondo.

Il potere immenso e minaccioso di Luna costringe Bahamut a “portare sospesa per aria” la Cittadella nel tentativo di proteggere il cristallo. Le copie di Bahamut (messaggeri?) appaiono e iniziano ad attaccare gli esseri umani. Noctis e Ardyn si proiettano individualmente fino alla Cittadella sospesa, mentre gli amici di Noctis vengono attratti in quell’area proprio mentre cercavano Noctis e finiscono per caso accanto a Aranea e Sol. Noctis invita Aranea e Sol ad evacuare Lestallum e mettere tutti in salvo, mentre Noctis va con i suoi compagni a cercare Luna e Ardyn.

Ardyn conosce e riferisce il piano di Luna, ma non è disposto a partecipare. Fondamentalmente è un botta e risposta tra Noctis e Ardyn. Noctis convince Ardyn facendo appello ai suoi desideri messianici, e gli affida l’Anello di Lucis da usare contro Bahamut. Noctis dice anche che l’unica salvezza che può offrire ad Ardyn è la vera morte, grazie all’anello. Ardyn accetta a malincuore.

Si dividono in due fronti: Ardyn spiana la strada a Noctis per affrontare la manifestazione fisica di Bahamut, che sta usando l’oscurità di Luna per attivare Terra Flare; nel mentre Ardyn stesso va nell’altro mondo per distrugge la forma spirituale di Bahamut. Durante la battaglia nel mondo reale, Noctis è aiutato dagli altri cinque siderei, ma anche il loro potere combinato non fermerà Terra Flare, che sarà decisamente più devastante delle precedenti grandi esplosioni del passato e sarà in grado di devastare tutta Eos.

Noctis condivide i suoi poteri con gli altri che si uniscono alla battaglia contro Luna, la quale viene liberata dalla piaga ma viene usata comunque come pedina da Bahamut per scatenare la distruzione di Terra Flare su Eos.  Ardyn sacrifica se stesso per eliminare il sé spirituale di Bahamut e svanire, ascoltando brevemente la voce di Aera. Allo stesso tempo, il sé fisico di Bahamut viene distrutto. Con la morte di Bahamut, il Cristallo e  i Siderei, insieme alla magia, iniziano a svanire.

La Cittadella sospesa si schianta a terra, ma Noctis, Luna e i suoi compagni vengono salvati da Titano. Nel suo ultimo momento, Gentiana guarisce e fa rivivere Luna, augurandole una vita felice. Una luce brillante appare all’improvviso: non Terra Flare, ma l’alba.


Passa il tempo e la piaga è sparita. Insomnia è in rovina, ma dal momento che la magia è scomparsa dal mondo il potere dei re ha perso significato, la gente lo vede come un ricordo dei tempi passati dei re. Lestallum risulta in buoni condizioni e la centrale non danneggiata. Il continente di Nilfheim è diventato fertile come una volta. Tenebrae non è stata molto danneggiata e il palazzo reale è stato ricostruito. Altissia è stata ricostruita, ed è lì che Noctis e Lunafreya si sono finalmente sposati.

Il viaggio altalenante di Final Fantasy XV può considerarsi ufficialmente concluso con questo romanzo, che dire, è stato un percorso davvero difficile, ricco di alti e bassi, gioie e qualche amarezza di troppo.
1 2