Live #0: Di che colore sono i soldi su iCrewPlay?

Durante i The Games Awards del 2018, Bioware ha approfittato dei riflettori puntati su di sé a causa di Anthem, per annunciare a sorpresa Dragon Age 4.

Dal brevissimo teaser di dicembre, nessun’altra notizia ci è pervenuta, fino a pochi giorni fa quando, in un report di Kotaku, sono emersi alcuni retroscena di quello che sta succedendo negli studi della software house canadese.

Prima di tutto scopriamo che Bioware è al lavoro su questo gioco dal 2015, subito dopo la pubblicazione dell’ultimo DLC per Inquisition. Ai tempi, al progetto era stato dato il nome in codice “Joplin” e gli sviluppatori erano molto entusiasti della forma che stava assumendo.

Purtroppo però, la maggior parte del personale è stato più volte distratto da Dragon Age, per essere dedicato prima a Mass Effect: Andromeda e poi ad Anthem.

Nel frattempo, Mike Laidlaw, uno dei due capi del progetto Joplin, ha lasciato Bioware, per entrare a fare parte, alcuni mesi più tardi, di Ubisoft. Lo stesso Joplin, verso la fine del 2017 è stato chiuso e lo sviluppo di Dragon Age è ripartito pochi mesi più tardi con il nome in codice “Morrison“.

Non siamo a conoscenza della misura in cui le idee di Joplin siano convogliate in Morrison, né quanto conterà la componente multiplayer nella versione finale del gioco. Sono in molti ad attendersi che il progetto cambi forma ripetutamente nel proseguo dello sviluppo.

Il reboot della creazione di un videogioco non è quasi mai una buona notizia. In ogni caso, qui a ILoveVideogames siamo impazienti di vedere se questo nuovo capitolo della serie Dragon Age rispetterà le aspettative che in molti si stanno facendo su di esso. Restate con noi per tutte le novità a riguardo.

Fonte: Dualshockers