DLC #2: Pokémon Sputo&Spada

Dopo i licenziamenti degli scorsi mesi da parte di Activision-Blizzard, anche Electronic Arts ha avviato una serie di licenziamenti che ha colpito 350 impiegati della compagnia statunitense.

La maggior parte dei lavoratori licenziati appartiene ai reparti di marketing e publishing. Da quanto si legge nelle e-mail del CEO Adrew Wilson inviate ai lavoratori licenziati, e al messaggio pubblicato sul sito ufficiale EA, la decisione del colosso americano è stata presa in ottica di una riorganizzazione interna che ha l’obiettivo di portare EA ai vertici del mercato e offrire un servizio migliore per i consumatori.

Stando alle dichiarazioni dei dipendenti i licenziamenti erano nell’aria già dallo scorso Ottobre, tanto che ormai si aspettava solo l’ufficializzazione.

EA sta cercando di trovare una nuova collocazione nella compagnia per i lavoratori licenziati, se questi desiderano continuare a lavorare per EA.

Per chi se ne andrà è prevista la liquidazione.

Continuate a seguirci per restare aggiornati sui licenziamenti da parte di EA.