Gameromancer Ep. 29: War Has Changed

Il presidente di Sony, Shawn Layden, non esclude un possibile ritorno all’E3 2020, nonostante l’assenza all’evento che si terrà a giugno.

 

Le motivazioni dell’assenza di Sony, secondo Shawn Layden, all’E3 2019 sono principalmente due: l’assenza di titoli da annunciare a giugno e la perdita di interesse da parte degli editori verso l’evento. Non esclude però un ritorno in futuro.

 

In una recente intervista rilasciata a Game Informer, Layden evidenzia le motivazioni sull’assenza di quest’anno all’E3 e aggiunge una sua personale considerazione sull’evento: secondo il presidente, infatti, l’ESA (Entertainment Software Association) dovrebbe cambiare tutto l’apparato organizzativo se vuole prosperare in futuro.

 

L’E3 è attualmente un mix tra una fiera e un evento per i fan e Layden pensa che rimanere bloccati tra questi due poli non porterà alcun beneficio allo spettacolo.

 

“O il tuo spettacolo è ottimizzato in base all’esperienza del consumatore, al Tokyo Game Show, alla Gamescom, o sei un’esperienza commerciale come CES o Motor Show, o E3”, ha commentato, infine, il presidente.

 

Layden suggerisce di trasformare l’E3 in uno show più simile ad un evento per i fan, come PAX East o PAX West. A tal proposito dice: “Bisogna trasformare l’E3 in un luogo di maggior rilevanza. Guardate le folle al comicon e coglietene il desiderio, o PAX East o PAX West, e il tipo di energia che viene da quegli spettacoli.”

 

Layden aggiunge che l’ESA non è riluttante all’idea di cambiare rotta, ma, semplicemente, non sanno come fare. Layden, tuttavia, crede che i successi passati di PSX siano la prova che questa tipologia di evento sia possibile. Riguardo l’ESA, Layden dice: “Non è davvero riluttante. Come un collettivo, non sappiamo ciò che non conosciamo ed è… è questo Prince of Persia? Se salto il ponte sarà lì? Questo è ciò che è l’ESA in questo momento.”

 

Layden, infine, spiega che le conversazioni intorno a questi punti si sono svolte proprio con l’ESA. Ha anche assicurato che anche se Sony salterà l’E3 di quest’anno, non è detto che non torni in futuro. “Solo perchè PlayStation non è all’E3 2019 non significa che non saremo lì nel 2020”ha concluso il presidente.

 

È sicuramente una situazione difficile da decifrare, ma le parole di Layden fanno ben sperare in un ritorno di Sony allo storico appuntamento annuale con il mondo videoludico.

 

Per rimanere aggiornati su tutte le novità sull’E3, continuate a seguirci.

 


Fonte