Lunediscord #2: Death Stranding, prima parte

Un nuovo rumor suggerisce che Blizzard non sia felice della politica assunta da Activision nei loro confronti.

La relazione tra le due compagnie é iniziata quando nel 2007 Activision si unì a Vivendi Games, nota al tempo per possedere  Sierra Entartainment e Blizzard Entertainment.

La nuova compagnia prese il nome di Activision Blizzard e mantenne la propria sede centrale in California.

Un articolo rilasciato da Kotaku sembra fare luce sulla relazione tra le due. Inizialmente Blizzard lavorava separatamente ad Activision. Ma ultimamente sono diventate piú strette, grazie a Call of Duty: Black Ops 4 che si è unito al client Online di Blizzard, Battle.net.

Recentemente Blizzard ha assunto un nuovo Capo dell’ufficio finanziario, che aveva precedentemente lavorato al dipartimento di relazioni finanziarie di Activision. Quest’ultimo annunciò che alla Blizzard sarebbero stati implementati nuovi metodi per tagliare i costi.

Blizzard ha dichiarato successivamente “Questo è il primo anno che sentiamo come priorità tagliare i costi e spendere meno”, il che è traducibile in “Non spenderemo soldi dove non è necessario”

Quest’anno infatti Blizzard ha rilasciato soltanto alcuni aggiornamenti per Overwatch e Hearthstone, e una sola espansione per World of Warcraft.

Trattasi di World of Warcraft Battle of Azeroth, considerata l’espansione ad aver venduto piú velocemente in tutto il franchise.

Secondo nuovi rumor sembra che Blizzard stia anche lavorando a Diablo 4. Un rumor che sicuramente rende felici tutti i fan del franchise, al contrario del recente annuncio di Diablo Mobile.

Diablo Mobile infatti non è stato ricevuto con felicità dai fan che hanno prontamente fatto sentire a Blizzard il loro disappunto.

Non ci resta che aspettare nuovi annunci da parte di Blizzard.

Fonte