News
di Valentina Boi
il 9 novembre 2018, 13:15
in News

Stando alle parole di John Kodera, CEO di Sony Interactive Entertainment, Il supporto per PlayStation Vita terminerà indicativamente nel 2020, e NIS America ha rivelato gli ultimi giochi che pubblicheranno fisicamente su PS Vita.

I giochi sono The Lost Child, Penny Punching Princess e The Longest Five Minutes.

Mentre tutti questi giochi sono già disponibili digitalmente, questa sarà l’unica opportunità per i proprietari di PS Vita di ritirarli in forma fisica. È decisamente triste sentire che NIS America chiuderà le porte a PS Vita, ma il dispositivo è in circolazione da molto tempo e ci hanno portato alcuni giochi fantastici nel corso degli anni.

 

 

La console portatile è stata rilasciata alla fine del 2011 in Giappone e successivamente negli Stati Uniti nel febbraio del 2012.

A settembre, Sony ha annunciato che avrebbe messo fine alla produzione di PS Vita in Giappone nel prossimo anno. Il Giappone è stata l’ultima roccaforte per PS Vita in quanto la console ha visto un successo maggiore nel proprio paese rispetto a qualsiasi altro.

Nonostante ciò, ci saranno ancora titoli da giocare su Vita da altri editori nei prossimi mesi.

Atlus porterà Persona 3: Dancing in Moonlight e Persona 5: Dancing in Starlight sul dispositivo il 4 dicembre.

Xseed Games rilascerà Fate / EXTELLA Link digitalmente su Vita nel primo trimestre del 2019.

I possessori di PS Vita potranno acquistare The Lost Child, Penny Punching Princess e The Longest Five Minutes il 19 marzo. Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti.


due parole sull'autore
Amante della tecnologia, dell'arte e della musica, ma la sua più grande passione è quella per i videogames. Passione che si è radicata grazie al caro e buon vecchio Nintendo 64, tra le saghe preferite non possono mancare quelle di The Legend of Zelda e Final Fantasy, ma il suo Dio è e rimarrà sempre il grande Kojima. E per finire, dedica il suo tempo anche alla pittura e al disegno, il tutto ovviamente accompagnato dalle note di Nobuo Uematsu.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su