News
di Giuseppe Vecchio
il 18 settembre 2018, 19:19
in Comunicati Stampa, News

In occasione del TGS 2018, Square Enix ha rilasciato il trailer esteso di Kingdom Hearts III realizzato in occasione dell’evento.

 

VOLA NEI CIELI DI SAN FRANSOKYO
INSIEME A BAYMAX E SORA IN KINGDOM HEARTS III

Un primo sguardo al mondo di Big Hero 6,
il celebre film dei Walt Disney Animation Studios

 

MILANO (18 settembre 2018) – Poco prima dell’evento al Tokyo Game Show, i fan di KINGDOM HEARTS III sono stati trasportati nella città futuristica di San Fransokyo, dove gli eroi di Big Hero 6 fanno squadra con Sora e i suoi amici, in un’epica battaglia contro l’oscurità.

 

La storia d’amicizia di Big Hero 6 continua in KINGDOM HEARTS III, dove la super squadra composta da Hiro Hamada, Honey Lemon, Go Go Tomago, Wasabi No-Ginger, Fred e il loro amico robot Baymax partono per una nuova avventura al fianco di Sora, Paperino e Pippo.

 

Il mondo di Big Hero 6 è solo uno dei vasti mondi che compongono l’enorme universo di KINGDOM HEARTS. Il trailer mostra anche delle nuove immagini dei mondi Disney e Pixar di Frozen – Il regno di ghiaccio, Monsters & Co., Rapunzel – L’intreccio della torre e Pirati dei Caraibi, oltre a fare nuova luce sulla storyline di KINGDOM HEARTS. I fan, inoltre, potranno dare una prima occhiata a uno dei loro personaggi preferiti.

 

Il trailer presenta anche una nuova funzione del Gummiphone di Sora, con cui potrà scattarsi dei selfie insieme ai suoi amici nel corso delle sue avventure.

 

Il trailer del Tokyo Game Show è disponibile su YouTube al link seguente:

Prima dello show è stato anche presentato il design ufficiale della copertina del gioco con immagini create da Tetsuya Nomura, il director della serie. L’immagine include vari personaggi della serie di KINGDOM HEARTS, tra cui i preferiti dai fan come King Mickey, Paperino e Pippo, con un tramonto sullo sfondo.

 



due parole sull'autore
Grande appassionato di JRPG, ma non dice di no se si tratta di altri generi. Ha iniziato a giocare all'età di 5 anni con la sua prima console portatile, il GameBoy e poi passato al mondo PlayStation, ma il primo amore non si scorda mai e dura tutt'oggi. Stufo di aspettare in eterno localizzazioni di giochi che non si vedranno mai in occidente ha intrapreso la via dell'import, causa di grandi sofferenze al suo portafogli
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su