Live #0: Di che colore sono i soldi su iCrewPlay?

Oggi il General Manager di Bioware ha voluto parlare di come lo studio stia affrontando lo sviluppo di Anthem; anche, e soprattutto, con le nuove cognizioni post-Andromeda.

 

 

Hudson ha lavorato per anni alla compagnia, particolarmente alla trilogia di Mass Effect. Dopo una pausa presso la divisione mixed reality di Microsoft è tornato a Bioware come General Manager. Questo proprio all’uscita di ME: Andromeda. Gioco seganto da pareri contrastanti e forti critiche soprattutto al lancio. In seguito il titolo ha subito nuove ondate di critiche per la mancanza di un chiaro epilogo per la razza dei Quarian. A gran voce la community ha chiesto un Dlc che rispondesse alle numerose domande rimaste in sospeso riguardo la razza aliena.  Alla fine la compagnia non è riuscita a portare a termine il suddetto pacchetto di espansione. Hudson stesso sostiene che il motivo fosse la crescente frustrazione del team di sviluppo, pari se non superiore a quella dei fan.

 

Ma dagli errori si impara e adesso Bioware sa di avere molti sguardi sospettosi addosso riguardo il prossimo titolo: Anthem. Adesso si dicono pronti a creare un mondo di gioco davvero stupefacente e originale. Un’ambientanzione che sia completa e affascinante da esplorare per i giocatori. Anche altri aspetti come narrazione e personaggi dovranno risultare all’altezza degli standard che i fan si aspettano da uno studio importante come Bioware.

 

Detto questo lo sviluppo di Anthem procede e Hudson non vede l’ora di condividere maggiori dettagli su questo e sui prossimi titoli.

 

Ricordiamo che Mass Effect: Andromeda è disponibile per Pc, Playstation 4 e Xbox One. Anthem è prvisto sulle stesse piattaforme nel corso del 2019.

Fonte