News
di Barbara Canton
il 13 marzo 2018, 20:20
in Comunicati Stampa, News

Studio Sottocorno annuncia, tramite comunicato stampa, che Valentina Lodovini sarà ospite alla sesta edizione degli Eventi letterari Monte Verità.

 

L’attrice italiana Valentina Lodovini tra gli ospiti della sesta edizione degli Eventi letterari Monte Verità

 

Valentina Lodovini si alternerà con l’attore svizzero Bruno Ganz, sabato 24 marzo alle ore 21.00 al Monte Verità, nella lettura e interpretazione di brani tratti dalle opere dei più noti scrittori naturalisti. Confermati anche i nomi dei giovani scrittori svizzeri protagonisti del Cenacolo del Monte Verità.

L'attrice italiana Valentina Lodovini tra gli
                                                          ospiti della
                                                          sesta edizione
                                                          degli Eventi
                                                          letterari
                                                          Monte Verità.

Ascona, 9 marzo 2018 – L’attrice italiana Valentina Lodovini e il noto attore svizzero Bruno Ganz chiuderanno la terza giornata della sesta edizione degli Eventi letterari Monte Verità. L’incontro, dal titolo Rousseau, Humboldt, Thoreau, Jeffers: torniamo alla natura!, in programma sabato 24 marzo alle 21.00 al Monte Verità, vedrà i due attori interpretare dei brani di alcuni affermati scrittori, dedicati a visioni lontane ed utopiche di una vita in comunione con la natura.

 

Valentina Lodovini, nata a Umbertide nel 1978, fin dagli esordi cerca di coniugare cinema, teatro e televisione. Il suo debutto nel mondo del cinema avviene nel 2006 con il film L’amico di famiglia di Paolo Sorrentino. Nel 2009 ha vinto il Ciak d’oro come «rivelazione dell’anno» e nel 2011 ha ricevuto il David di Donatello come Migliore Attrice non protagonista per la sua interpretazione nella commedia Benvenuti al Sud di Luca Miniero. Nel 2018 uscirà Si muore tutti democristiani, del Terzo segreto di satira. Nel frattempo è tornata a teatro con lo spettacolo scritto da Franca Rame e Dario Fo Tutta casa, letto e chiesa.

 

I giovani scrittori svizzeri che prenderanno parte alla sesta edizione del Cenacolo del Monte Verità sono: Marica Iannuzzi (Locarno), Antoine Rubin (St-Imier), Viviana Viri (Lugano), Hanna Widmer (Wohlen), Alexandra Zysset (Biel/Bienne), Tommaso Giacopini (Carabbia).

 

Il Cenacolo del Monte Verità offre, ogni anno, a un gruppo di giovani autori svizzeri o residenti in Svizzera uno spazio di condivisione e scambi liberi.

 

Anche quest’anno i giovani autori soggiorneranno al Monte Verità e assisteranno agli eventi in programma accompagnati dal loro mentore, ruolo quest’anno affidato allo scrittore e poeta Fabio Pusterla, e dal loro coordinatore, lo scrittore e operatore culturale ticinese Sebastiano Marvin.

 

Il festival “Eventi letterari Monte Verità: Utopia della natura” è promosso dall’Associazione Eventi letterari Monte Verità. La direzione artistica è affidata a Joachim Sartorius, in collaborazione con Paolo Di Stefano e Karin Graf. L’edizione di quest’anno è possibile grazie al sostegno di: Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport della Repubblica e Cantone Ticino, Comune di Ascona, Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli e grazie a importanti sostenitori privati quali La Mobiliare, Raiffeisen, Hertz. Il festival letterario gode inoltre del sostegno di importanti fondazioni per la cultura quali: Almatrust Stiftung, Jan Michalski Stiftung, Pende Stiftung, Percento culturale Migros Ticino e Pro Helvetia.

 



due parole sull'autore
Divoratrice di libri, manga ed anime; gamer-girl a tempo perso. Il suo eclatante ingresso nel mondo della tecnologia avviene all'età di tre anni, formattando, non si sa come, il computer dello zio. La sua esperienza di videogiocatrice comincia osservando il padre cimentarsi con Prince of Persia e Quake, salvo poi ricevere un computer tutto suo per iniziare a giocare autonomamente. Preferisce il genere RPG senza ombra di dubbio e serberà per sempre nel cuore il ricordo dell'estate in cui fuse la prima Play Station I giocando Suikoden II tre volte di fila per assaporare la trama fino in fondo.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su