News
di Barbara Canton
il 19 febbraio 2018, 21:10
in Comunicati Stampa, News

Ubisoft annuncia, tramite comunicato stampa, che dalle ore 19 è possibile accedere ai server di test tecnico per Rainbow Six Siege esclusivamente su PC.

 

UBISOFT ANNUNCIA CHE I SERVER DI TEST TECNICO PER L’OPERAZIONE CHIMERA DI TOM CLANCY’S RAINBOW SIX® SIEGE SARANNO DISPONIBILI ALLE ORE 19

 

Oggi l’Operazione Chimera è stata ufficialmente rilasciata sui server di test tecnico fino al 2 marzo. I giocatori interessati possono partecipare esclusivamente su PC.

 

 

I server di test tecnico sono una versione alternativa di Tom Clancy’s Rainbow Six Siege. Permettono ai giocatori di provare alcune modalità di gioco in anticipo che verranno poi implementate sui server principali. Non è garantita un’esperienza di gioco ottimale sui server di test tecnico.

 

L’Operazione Chimera introduce due nuovi operatori, Lion e Finka, membri di un’unità specializzata nell’affrontare minacce chimiche, biologiche, radioattive e nucleari (CBRN). Inoltre, Lion e Finka rappresentano le unità anti terrorismo francesi e russe nella veste di specialisti di pericoli biologici. Oltre alle partite tradizionali nel multiplayer competitivo di Rainbow Six Siege, questi nuovi Operatori potranno utilizzare le loro armi e gadget in Outbreak, il nuovo evento in cooperativa della durata di quattro settimane che inizia il 6 marzo.

 

L’evento Outbreak a durata limitata sarà disponibile periodicamente durante la fase dei server di test tecnico partendo dal 20 febbraio, ciò permetterà agli sviluppatori di migliorare vari aspetti e implementare le giuste modifiche.

 

 

Per maggiori informazioni sul gioco o tutte le ultime novità sui prossimi aggiornamenti, visitare www.rainbow6.com e seguici sulla nostra pagina Facebook www.facebook.com/Rainbow6Italy

 

 



due parole sull'autore
Divoratrice di libri, manga ed anime; gamer-girl a tempo perso. Il suo eclatante ingresso nel mondo della tecnologia avviene all'età di tre anni, formattando, non si sa come, il computer dello zio. La sua esperienza di videogiocatrice comincia osservando il padre cimentarsi con Prince of Persia e Quake, salvo poi ricevere un computer tutto suo per iniziare a giocare autonomamente. Preferisce il genere RPG senza ombra di dubbio e serberà per sempre nel cuore il ricordo dell'estate in cui fuse la prima Play Station I giocando Suikoden II tre volte di fila per assaporare la trama fino in fondo.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su