News
di Riccardo De Santis
il 9 febbraio 2018, 12:17
in News

Durante una conference call, l’amministratrice delegata Lainie Goldstein ha spiegato che le spese ricorrenti dei consumatori continuano a crescere per Take-Two, e ciò risulta un grande obbiettivo per il publisher in tutti i suoi giochi. Percepiscono che ci sono molte più opportunità nel campo.

 

Parlando di microtransazioni in NBA 2k18, l’amministratore delegato Strauss Zelnick ha spiegato che la strategia è quella di accattivare i consumatori e coinvolgerli a spendere. L’obiettivo rimane quello di mantenere entusiasti i consumatori e renderli felici. Risultano infatti grandi risultati, specialmente in termini di entrate.

 

Secondo Zelnick, il mondo è cambiato. Se lo fai bene, c’è un’opportunità per coinvolgere le persone. L’elemento più eccitante è vedere i record di numeri circa le persone che giocano.

 

Alla domanda su come l’azienda attragga nuovi clienti paganti per GTA Online, Zelnick ha risposto che la società è “focalizzata sui giocatori, non sui pagatori“. Se i players ottengono le ricompense che vogliono, e ci arrivano tramite il proprio impegno, il resto verrà da se. Questa è una strategia che Rockstar Games ha attuato molto bene, per questo motivo il gioco offre contenuti costanti gratuitamente e rimane così tanto un titolo di successo.

 

Zelnick ha ribadito che l’attenzione è rivolta ai giocatori e all’esperienza degli stessi, e che poi la monetizzazione arriverà col tempo, se si fa tutto correttamente.

 

Alla domanda su cosa abbia reso GTA V così efficace, Zelnick ha spiegato che non c’è alcuna risposta magica a questa domanda. È la dimostrazione che la migliore qualità vince. Nella passata generazione del franchise, (Grand Theft Auto IV) c’erano un paio di altri titoli straordinari che potevano competere, ma questo non è il caso di GTA V, che ha raggiunto 90 milioni di unità vendute in 4 anni.

 

La “salsa segreta” è semplicemente offrire un’esperienza straordinaria che le persone amano e supportano, concentrata sull’innovazione. “È estremamente difficile da creare, ma impossibile da replicare per gli altri.”

 

Secondo Zelnick, un impegno genuino non guidato dai soldi, viene prima di tutto. Oltre a ciò, Take-Two ha un ambiente aziendale molto disciplinato che offre alle persone creative un luogo sicuro per svolgere il miglior lavoro possibile.

 

Riguardo alla possibilità di portare giochi gratuiti su console, Zelnick crede che ci siano opportunità. Ad esempio, NBA 2K online, attualmente disponibile in Cina, potrebbe diventare un’esperienza console. Eppure, sul fatto che un tipo di business del genere possa portare guadagni, Zelnick non approva. In un free-to-play soltanto il 10% supporterà l’investimento, percentuale non necessaria per i margini richiesti da un tripla A. Zelnick crede che i consumatori vogliano pagare un prezzo basso che però possa offrire loro un numero di ore enorme per godersi i propri titoli.

 

Alla domanda sulla possibilità di attingere alla moda del Battle Royale, Zelnick ha osservato che l’obiettivo rimane quello di essere il più innovativi possibile, e che un titolo che imita non sembra mai risultare tanto efficace quanto un’innovazione inaspettata. Non vede che Take-Two è particolarmente eccitata nell’offrire esperienze già viste, anche se i dipendenti sono informati su tutto ciò che riguarda il gaming nel mondo, e che il loro obiettivo rimane offrire ai giocatori ciò che vogliono.

 

Continuate a seguirci per rimanere aggiornati su ulteriori novità.


due parole sull'autore
È entrato nel mondo dei videogames nell'infanzia, quando il suo buon cugino ha ben pensato di lasciargli GTA San Andreas tra le mani. Si lascia incantare anche dal più piccolo dettaglio, sia grafico che narrativo, e lotta ogni giorno per far appassionare persone al proprio settore. Convinto giocatore playstation, afferma che i videogiochi siano una vera e propria forma d'arte. "Mai smettere di giocare, il gioco è la linfa vitale dell'uomo".
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su