Live #0: Di che colore sono i soldi su iCrewPlay?

Durante il D.I.C.E. Summit a Las Vegas, Neil Druckmann, il Creative Director di The Last of Us Part II, ha dichiarato che Naughty Dog è molto aperta riguardo alle possibilità per il suo prossimo gioco.

 

Druckmann ha detto che molti dei suoi giochi favoriti sono in terza persona, perché in tal modo lui si può identificare meglio con i personaggi che sono sullo schermo, ma i giochi con un focus sulla narrazione possono anche essere fatti in prima persona e i risultati sono stati ottimi in molti casi.

 

Quando iniziarono i lavori di The Last of Us, il team era indeciso se questo sarebbe dovuto essere in prima o terza persona. L’altro interrogativo riguardava la natura singleplayer o multiplayer del gioco. Alla fine si decise che sarebbe stato in terza persona, ma con una inquadratura molto vicina al personaggio in modo da renderlo più intimo, dando una sensazione di gioco in prima persona pur potendo vedere il personaggio sullo schermo.

 

Tuttavia hanno anche fatto giochi di altri generi e alcune volte scherzano su come sarebbe se dovessero fare un Half-Life 3 stile Naughty Dog in prima persona. Lo studio di sviluppo è totalmente aperto alle alternative riguardo il loro prossimo gioco, e potrebbe non essere in terza persona.

Questo non va letto intendendo che il prossimo gioco sarà in prima persona, ma solo che lo studio è aperto a questa possibilità.

 

Naughty Dog è attualmente a lavoro su The Last of Us Part II.

Fonte