Lunediscord #1: Je suis Valve

Giunto alla settima edizione, si è svolto come di consueto il FantaExpo di Salerno, fiera del fumetto, del cosplay, dei videogiochi, della creatività e di tante altre belle cose. Nato come un evento modesto, nel corso degli anni si è ampliato sempre di più, fino ad avere risonanza nazionale. Quest’anno c’eravamo anche noi di I love Videogames e abbiamo potuto osservare con i nostri occhi l’ottimo lavoro fatto dagli organizzatori: dal ricco programma dell’evento alla scelta della location, il Parco urbano dell’Irno, semplice ma suggestivo.

L’arrivo

Arriviamo poco prima delle 10, l’orario di apertura dei cancelli, e già c’è una discreta fila, che in una decina di minuti quasi raddoppierà. Appena entrati veniamo subito catapultati in un altro mondo: ai nostri lati si svolgono tornei di spada e tiro con l’arco con costumi a tema. Poco più avanti c’è una piccola area a tema Harry Potter, con il Cappello Parlante che assegna gli studenti alle casate della Scuola di magia di Hogwarts. Di lato stand vari con accessori, materiali e oggetti da cosplay, nonché artisti dei tatuaggi all’henné. A “proteggere” l’ingresso che ci separa dalla zona centrale, ci sono riproduzioni di oltre sei metri di Gundam, Daitan e Mazinga. Entrati nel cuore della fiera, ci facciamo largo tra cosplayer professionisti ed amatoriali, a testimonianza della grande attrattiva del FantaExpo. Ci sono aree tematiche dedicate a Star Wars e interi spazi invece riservati ai giochi di carte Magic e Yu-Gi-Oh!, con tornei o partite libere. Oltre alle esibizioni dei cosplayer, decine e decine di stand permettono di acquistare gadget, fumetti, videogiochi o guardare abili fumettisti realizzare le proprie opere.

Il cuore della manifestazione

Al centro vi è l’Area Palco, che quel giorno ospita eventi di ogni genere: sfide a colpi di matite tra gli ospiti della Trumoon, una rivista a fumetti italiana, il Jedi Tour, ovvero un addestramento con la spada laser, esibizioni di Parkour da parte di Dedalo Project, un incontro con Alessandro Sampaoli, l’attore che interpreta Silvano Rogi nella famosa sitcom Camera Cafè e per finire le esibizioni musicali di Lucia la Rezza e Coez. Tra gli altri ospiti della giornata c’erano alcuni famosi youtuber, quali The Suckers, IlGattoSulTubo, Croix89 e Sabaku, che hanno tenuto delle piccole conferenze sul mondo videoludico, per poi parlare con i fan e rispondere alle loro domande.

Il mondo elettronico

Per quanto riguarda i videogiochi, ci sono spazi dedicati ai tornei di Tekken 7, FIFA 17 e Pokémon VGC. Oltre ad attività per svagarsi, sono messi a disposizione dei visitatori degli info point dell’IUDAV, l’Università di Videogiochi e Animazione e uno stand dove provare il videogioco Reverse: Time Collapse, sviluppato dal team italiano Meangrip. Poco più in la sono presenti anche zone dedicate alla realtà virtuale.

Una piccola stanza con dieci computer disposti in fila, ospita invece i tornei di League of Legends ed Hearthstone, con la possibilità di prenotarsi per qualche partita libera prima dell’inizio della competizione.

Conclusione

Finita la giornata, lasciamo il FantaExpo soddisfatti di quanto abbiamo visto, aspettandoci molte cose per l’edizione 2018, che a detta degli organizzatori, dovrà portare un grandissimo cambiamento.