Lunediscord #1: Je suis Valve

Nel corso della Game Developers Conference 2017, tenutasi a San Francisco, DualShockers ha intervistato Hajime Tabata (director di Final Fantasy XV) circa il futuro della serie.

 

Queste sono state le sue parole:

 

Final Fantasy XV è stato completato ed è finalmente nelle mani di tutti. Nel giro di un mese dal rilascio abbiamo venduto sei milioni di copie. Come avevo precedentemente detto, se questa volta avessimo fallito non ci sarebbe stata una prossima occasione. Questo significa, dati i risultati, che non siete di fronte all’ultimo Final Fantasy, la serie continuerà a vivere.

 

Tabata ha inoltre spiegato che il creatore di Final Fantasy XV, Hironobu Sakaguchi, gli aveva espressamente detto che la sua missione era quella di rendere questo titolo una sfida, e che non ci sarebbe stata una seconda chance. Poco dopo aver avuto questa conversazione,Tabata è stato nominato Director ed ha parlato con il responsabile vendite di Square Enix. Le previsioni di vendita erano molto basse, meno di 5 milioni di copie in tutto il mondo. La causa era imputabile alla mancanza del classico combattimento a turni tipico della serie. Per questo motivo ha deciso di fissare un obiettivo vendite a 6 milioni di copie, 1 milione sopra le previsioni. Era convinto che la fissazione di un obiettivo elevato avrebbe portato la squadra a lavorare insieme, spingendoli a distruggere qualsiasi ostacolo si sarebbe posto sulla loro strada.

 

Tabata ha poi voluto ricordare che da questa esperienza ha imparato che i grandi obiettivi possono essere raggiunti solo assumendosi grandi rischi. Ha poi concluso dicendo che il team continuerà a lavorare insieme su Final Fantasy XV e su nuove altre sfide.

 

Tabata, director di Final Fantasy XV, è stato intervistato circa il futuro della serie.

Fonte