Ep 38: Podcast has Changed
Cristiano Maria Masucci

News Splatoon 2: il produttore parla del titolo

Il producer di Splatoon 2, Hisashi Nogami, ha recentemento rilasciato una lunga intervista a Famitsu, in cui ha parlato di alcuni aspetti del titolo come armi, funzionalità della app mobile, ed il fatto che i servizi online per il primo Splatoon non si interromperanno presto.

 

Avete finalmente annunciato il nuovo titolo Splatoon. Ci parlereste dell’idea dietro al gioco? 

È un seguito vero e proprio a Splatoon, come si può capire dal 2 nel nome. Stiamo cercando di realizzare un gioco che i fans del primo possano apprezzare. Voglio anche dare la possibilità alle persone che erano interessate al primo Splatoon, ma che non l’hanno mai giocato, un’opportunità di unirsi al divertimento. In questo modo, sarà un sequel adeguato.

Il fatto che il gioco abbia semplicemente un 2 nel titolo, e nessun sottotitolo, è molto diretto. Avete avuto qualche ragione nella scelta di questo nome?

Credo che i fan si aspettassero uno Splatoon 2, e in questo modo gli abbiamo dato quello che volevano.

Questa situazione mi ricorda un po’ Animal Crossing sul Nintendo 64, che ricevette una release aggiornata su Nintendo Gamecube. Avete considerato anche quell’opzione? 

Mmmh. Si, abbiamo considerato quella possibilità. Ma visto che sono ormai due anni dall’uscita di Splatoon, pensiamo che i fan abbiano già potuto vivere appieno il titolo. Perciò abbiamo pensato che non dovevamo solo aggiungere novità, ma ripartire daccapo. Abbiamo voluto dare la possibilità a chi ha già avuto l’occasione di provare il titolo di vivere un’esperienza completamente nuova.

Quindi state dicendo che, in quanto seguito, affronta varie elementi del gioco con idee nuove.

Il gameplay fondamentalmente non è cambiato, e le regole del gioco sono le stesse […] ma tutte le armi speciali sono state completamente rifatte. Abbiamo deciso anche di rilasciare le armi gradualmente, come in passato. Pensiamo di raggiungere un totale di armi maggiore rispetto al primo capitolo, e di offrire più opzioni iniziali al rilascio del titolo.  Ma ho anche voluto che i giocatori potessero vivere i cambiamenti di popolarità nelle armi man mano che ne venivano introdotte di nuove. Le combinazioni tra armi primarie e speciali sono state cambiate, come anche le armi secondarie in generale, perciò spero che chiunque abbia apprezzato il primo titolo si cimenti nello sperimentare le nuove combinazione che offrirà il secondo.

In questo modo, rivedremo i cambiamenti nel modo di giocare che sono avvenuti nel primo gioco. 

Credo che i giocatori abbiano gradito diventare più bravi come giocatori mentre il mondo di gioco cambiava. Voglio che provino di nuovo quella sensazione in Splatoon 2. […] Sono apparse nuove armi, e la maniera di utilizzare quelle precedenti è cambiata. Le armi più in voga cambiavano continuamente. All’inizio c’erano molti Roller e Aerospray, ed in seguito è diventato più comune il Tentatek Splattershot.

Bei tempi (ride). Al lancio di Splatoon avevate detto “giocate con i vostri amici in tutto il mondo”. Pensate di avere un matchmaking globale anche stavolta? 

Crediamo di si. Vogliamo dare ai giocatori la possibilità di giocare insieme da tutto il mondo, ma gli Splatfest resteranno regionali, come in passato. Come nel primo gioco, vogliamo che tutti i giocatori siano in grado di giocare tra loro.

Parlando del 2, quella posa “2” durante la presentazione è stata molto particolare.

Mi aspettavo un’accoglienza fredda (ride)

In ogni caso, non mi aspettavo che l’avresti ripetuta in mezzo ad un’atmosfera così tesa e affollata. E la seconda volta mi hai fatto pensare “wow, l’ha fatto davvero!”, è stato quasi commovente (ride)

Pensavo che una sola volta non bastasse. La seconda volta ho ripetuto anche la piccola pausa (ride)

Il tuo umore era fantastico! Stiamo leggermente divagando, ma gli altri sviluppatori stranieri presenti sembrava stessero pensando “Quindi è così che si comporta Nogami?” (ride)

(entrambi ridono) No no, quello era lo Squid Researcher, non ero io.

Ma certo (ride). Tornando a noi, vorrei discutere le armi del gioco. Credo che finora le più popolari siano la nuova categoria, le Dualies. 

Si, le Dualies sono una nuova categoria, come Roller, Charger e Shooter del primo gioco. Le armi che abbiamo presentato, le Splat Dualies, sono le armi introduttive della categoria.

Ci saranno diverse versioni giusto? Come le collaborazioni e le versioni Deco? 

Certo. Pensiamo di introdurre diversi modelli nel corso del gioco.

Ho avuto occasione di provare le Splat Dualies durante l’evento, ma potresti parlarci di come funzionano? 

Hai due reticoli, che rende più semplice colpire il bersaglio. Tuttavia, poiché spara inchiostro in un’ area più grande, ci vorrà più tempo per inchiostrare gli avversari. Perciò hanno sia vantaggi che svantaggi.

Capisco. Visto che sparano ad area, devono essere utili ad inchiostrare ampie zone. 

La loro copertura è più o meno la stessa degli Shooter. Le Dualies hanno anche un’abilità di rotolata, che lascia il personaggio in una posizione particolare. In questa posa, i reticoli si sovrappongono e il fuoco rapido viene migliorato.

Quindi, dopo una rotolata, è possibile mirare con precisione.

Esatto. Tuttavia, devi anche restare fermo per un po’ di tempo. Può essere utilizzata per disorientare gli avversari, ma usarla incautamente può lasciare esposti a eventuali colpi.

Stavate lavorando da tempo alle Dualies? 

Quando abbiamo iniziato a lavorare a Splatoon 2, ho pensato di voler realizzare una nuova categoria di armi con nuove funzionalità, in modo da far pensare ai giocatori “voglio provare quel nuovo tipo di arma!”. Pistole doppie… fanno ribollire il sangue, vero? (ride) Perciò ho pensato a come potevano funzionare, con il doppio reticolo e le abilità di rotolata.

Sono davvero interessanti! E ci sono anche tutte queste nuove abilità, come l’attacco verticale con i Roller. 

L’attacco è ancora verticale quando sei a terra, come nel primo gioco, ma utilizzato in aria è verticale. La specialità dell’attacco verticale è la gittata. Volevamo migliorare le potenzialità dei Roller con questo nuovo attacco. Sono molto utili nel combattimento ravvicinato, ma soffrono molto contro avversari distanti. Con questo nuovo attacco, hanno un’opzione in più.

L’attacco molto usato con i Roller, il salto con attacco orizzontale, ora sarà sostituito da questo nuovo attacco.

Ora quando ci si trova contro un avversario distante, non si è più costretti a fuggire. Si può provare a contrattaccare.

 

 

Splatoon 2 è atteso su Nintendo Switch in Agosto 2017. Continuate a seguirci per novità ed informazioni dal mondo videoludico.

Fonte