DLC #2: Pokémon Sputo&Spada

Dopo il filmato mostrato durante lo scorso E3, Microsoft ha iniziato a condividere alcuni i dettagli con gli sviluppatori su come si aspettano di vedere supportato il 4K sul nuovo hardware della nuova console Project Scorpio. Negli scorsi giorni è stato diffuso in rete un white paper, intitolato ‘Come raggiungere i 4K e il GPU Scaling sui dispositivi Xbox’. Si tratta di un prospetto interessante sui piani Ultra HD di Microsoft, che rivela anche diverse informazioni sull’hardware stesso di Scorpio. Digital Foundry ha analizzato questo documento arrivando a diverse conclusioni che ci aiutano a comprendere meglio le possibili potenzialità di Scorpio.

 

Per cominciare la nuova console sarà sprovvista di ESRAM, uno dei componenti fondamentali di Xbox One e Xbox One S. Questo componente, che era l’evoluzione di eDRAM contenuto in Xbox 360, permetteva alle console di raggiungere prestazioni più elevate senza sovraccaricare troppo la RAM e di conseguenza garantendo un frame rate stabile. Ma in Scorpio tutto questo sembra non servire, poiché sarà una console molto più potente e che si avvicina davvero molto alle prestazioni di un PC, che per ovvie ragioni non ha bisogno di una tecnologia come ESRAM.

Nonostante questo tutti gli sviluppatore vengo esortati da Microsoft a lavorare comunque anche tenendo conti di ESRAM, poiché i giochi dovranno assolutamente poter girare sia su Xbox One/Xbox One S, sia su Scorpio.

 

Il white paper riporta:

La ESRAM è tuttora essenziale per raggiungere elevate prestazioni sia su Xbox One e Xbox One S, Tuttavia, Project Scorpio, con un PC, non sarà dotato di ESRAM.Comunque, Project Scorpio non sfrutterà la ESRAM, perché gli sviluppatori non possono creare una SKU esclusiva per Scorpio, ma dovranno comunque tener conto che i giochi dovranno girare in modo ottimale su tutte le console di casa Microsoft.

Poi, all’interno del documento, troviamo altri indizi utili per capire l’hardware finale di Scorpio.

Uno sguardo al processore di Xbox One APU. Questo è un sacco di spazio occupato da ESRAM – anche ridotta a 16nm, sarebbe comunque occupare una quantità ragionevole di chip Scorpio – zona meglio spesi per il raggiungimento indicati sei teraflops della console.

La GPU da 6 teraflops è ancora una volta confermata, con potenza di calcolo nominale della GPU di circa 4,5 volte superiore alle capacità di Xbox One. Confermato anche che la cache L2 sarà quattro volte più grande – un nuovo dettaglio che sostanzialmente non ci dice più di tanto, se non che che l’architettura della GPU in Scorpio è moderna, in linea con quella di Polaris di AMD. Basandoci su quanto dichiarato da Mark Cerny su PS4 Pro, possiamo ragionevolmente supporre che Microsoft può personalizzare il core della GPU come ha fatto Sony, mediante l’accesso alle feature Radeon di AMD fino – e forse anche oltre – l’architettura Vega.

 

Inoltre il documento presenta diverse linee guida che Microsoft consiglia agli sviluppatori per permettergli di realizzare giochi sempre migliori:

Sappiamo bene che gli sviluppatori potrebbero non voler sfruttare tutta la potenza della GPU di Scorpio per la risoluzione, ed ovviamente noi non lo richiediamo. Per realizzare i migliori giochi possibili, si dovrà utilizzare la potenza della GPU anche per altri aspetti, come la definizione delle ombre, i riflessi, i filtri delle texture e per ottenere un frame-rate più alto. Se Vorranno gli sviluppatori potranno anche utilizzare l’upscaling del frame-rate, con grafica a 60Hz , CPU a 30Hz e animazioni interpolate.

Come è già accaduto per PlayStation 4 Pro, Digital Foundry suppone che la console potrebbe montare una CPU non molto recente e questo porterebbe ad un miglioramento di poco conto per la resa finale; inoltre ipotizzano che potrebbe montare una RAM GDDR5 da 12GB. Queste ovviamente sono però solo delle supposizioni, nessuna di queste informazioni è realmente contenuta nel white paper. Quando la console sarà presentata ufficialmente, probabilmente all’E3 2017, sapremo se queste supposizioni saranno veritiere o meno.

 

Negli scorsi giorni Phil Spencer, il Direttore della sezione Xbox di Microsoft ha fatto i suoi primi commenti incoraggianti sulle prestazioni della console.

 

 

Se masticate un po’ di Inglese di seguito potete visionare il video di Digital Foundry che analizza i vari dettagli emersi dal documento, confrontando le possibili potenzialità di Scorpio con quelle del PC e di PS4 Pro.

 

Continuate a seguirci per ulteriori informazioni sulla nuova console di casa Microsoft, denominata Project Scorpio, che dovrebbe essere annunciata ufficialmente durante il prossimo E3.

Fonte