Lunediscord #1: Je suis Valve

La prima metà del 2016 ha portato numerose soddisfazioni all’intero gruppo di CD Projekt. The Witcher 3: Wild Hunt, ed i relativi DLC, Heart of Stone e Blood and Wine hanno fatto registrare notevoli profitti allo studio.

 

I risultati per questa prima metà del 2016 sono stati infatti di 71,32 milioni di Euro lordi e 31,2 milioni netti. Il CEO di CD ProjektAdam Kiciński, ha approfittato dell’annuncio dei risultati finanziari per condividere alcune informazioni sui progetti futuri della compagnia.

 

Abbiamo concluso un periodo di sei mesi molto intenso. La nostra seconda espansione di The Witcher 3, Blood and Wine, è stata un successo di critica, ed ha generato la maggior parte delle nostre vendite, assieme al gioco base. Ma non abbiamo ancora finito: il 30 Agosto rilasceremo The Witcher 3: Game of the Year edition per tutti quelli che non hanno avuto occasione di provare il gioco più celebrato del 2015.

Nei mesi successivi ci dedicheremo al nostro annunciato gioco di carte, GWENT, e dal 25 Ottobre dovremmo lanciare una closed beta.

Delle vendite, 61,24 milioni di Euro sono stati generati direttamente da CD Projekt Red, mentre altri 15,95 milioni sono arrivati tramite il sito GOG.com.
Complessivamente, questi risultati hanno portato la compagnia ad essere valutata 600 milioni di Euro.

 

The Witcher 3: Wild Hunt, l’action-rpg di CD Projekt Red, è già disponibile per PlayStation 4, Xbox One e PC. Continuate a seguirci per novità ed informazioni dal mondo videoludico.

Fonte