DLC #2: Pokémon Sputo&Spada

EDGE Magazine ha potuto provare The Last Guardian e discutere con Fumito Ueda del nuovo titolo sviluppato dal Team ICO. Oltre ad alcune informazioni su Trico, la creatura che accompagna il protagonista, rassicurerà i fan sapere che il direttore ha confermato l’ uscita del titolo nel 2016.

 

The Last Guardian art

 

 

Nell’ intervista, Fumito Ueda si è rivelato nervoso circa la ricezione del pubblico alle meccaniche del gameplay inerenti Trico. La creatura, presentata come “uno spirito libera che ignorerà con fierezza ogni vostro tentativo di addestrarlo”, infatti, inizialmente sarà restia ad accettare ordini del giocatore, ma maturerà fiducia nel protagonista durante il corso del gioco, diventando più reattiva ai nostri comandi.

Mentirei dicendo che non sono preoccupato [di questa scelta], ma credo che personalmente non apprezzerei un altro titolo in cui è possibile comandare alla perfezione una creatura, perchè ci sono già diversi titoli che lo permettono in circolazione. Credo che ci siano già giochi a sufficienza di quel tipo.

Trico è molto potente, ma anche timido. In una delle sezioni provate dalla rivista, si arrivava ad un muro molto in alto di un’ enorme caverna che si affacciava su di un lago ad un livello inferiore. Il giocatore poteva immediatamente tuffarsi nell’ acqua sottostante ed esplorare il lago nuotando. Trico invece si  ferma sul limite della sporgenza che si affaccia sull’acqua, rifiutandosi di seguirci tuffandosi.

Ueda ha commentato in questo modo il comportamento di Trico in questo tipo di episodi:

Trico non è quel tipo di alleato carino che si trova in altri giochi. Il ruolo della creatura è ambiguo; è qualcosa che abbiamo cercato di esprime nel gioco, attraverso il fatto che la creatura non farà sempre quanto gli viene ordinato. Questo è uno dei temi di The Last Guardian. È qualcosa di difficile e completamente diverso. Volevo creare qualcosa di nuovo, che i giocatori non avessero mai provato. […]

La quantità di codice per la sua intelligenza artificiale è insolita per un videogioco: abbiamo voluto dargli la capacità di avere dei suoi desideri e, in base a questi, cambierà il suo modo di comportarsi, anche l’ animazione per eseguire la stessa azione. Non sarà come un normale personaggio umanoide.

 

The Last Guardian è previsto per il 2016 su PlayStation 4. Continuate a seguirci per novità ed informazioni dal mondo videoludico.

Fonte