In vista dell’arrivo nei cinema americani del film di Ratchet & Clank, Greg Phillips di Sony Interactive Entertainment ha annunciato che l’ultimo capitolo rilasciato della saga (del quale potete trovare la nostra recensione qui) è quello che ha venduto più velocemente nella storia del franchise. 

 

Oltre a questa dichiarazione inerente il videogioco, sul Blog di PlayStation lo stesso Phillips ha voluto parlare anche della realizzazione lungometraggio (previsto in Italia a giugno). Qui di seguito potete trovare la traduzione di quanto dichiarato.

 

 

Tutto è cominciato ad inizio 2013, il primo materiale di prova di quello che sarebbe diventato il film di Ratchet & Clank cominciava a circolare nella sede di Insomniac Games, per poi arrivare a me e ad altri di PlayStation. Anche nella sua forma embrionale, ha mostrato un grandissimo potenziale e in quel momento tutti sapevamo che avremmo potuto trovarci di fronte a qualcosa di speciale.

 

Il primo filmato di prova è stato creato da Rainmaker Films che, insieme a Blockade Entertainment, hanno voluto provare a trasporre Ratchet & Clank in una produzione cinematografica. Si trattava di una loro verifica teorica che indubbiamente è riuscita ad aprirci gli occhi.

 

È stata la scintilla che ha dato il via al conversazione tra me di PlayStation ed Insomniac Games su quanto potesse essere eccezionale avere un gioco disponibile parallelamente al rilascio del film. In quel momento stavamo terminando lo sviluppo di Ratchet & Clank: Into the Nexus, quindi si trattava di una conversazione con l’ottica di definire cosa avremmo potuto fare per raggiungere quello scopo.

 

A gennaio 2014 una scena del film era stata completata. Si trattava di una sequenza di circa 5 minuti in cui Ratchet mostrava ad un uomo anziano come aveva migliorato la propria navicella spaziale come solo Ratchet avrebbe potuto fare.

 

Così come abbiamo avuto modo di vedere quella scena, il film è passato dal “Questo ha molto potenziale” a “Oh, wow, lo faremo!”. È stato a quel punto che abbiamo cominciato a discutere seriamente del gioco. Il film sarebbe tornato agli inizi per raccontare le origini della storia di Ratchet, e abbiamo deciso che avremo fatto la stessa cosa per il gioco. Il film doveva presentare Ratchet ad un pubblico completamente nuovo e il nostro obbiettivo per il gioco era quello di fare altrettanto celebrando tutto ciò che ha reso grandi i precedenti capitolo di Ratchet & Clank. Dopo una breve discussione abbiamo trovato il modo perfetto per unificare le trame: avendo un gioco narrato dal sempre veritiero, che mai mentirebbe su nulla, Capitano Qwark!

 

Mentre lo sviluppo del gioco e del film continuava, è stato fantastico vedere la collaborazione tra i team. Rainmaker condivideva alcuni dei primi estratti dal film mentre un piccolo gruppo di persone, tra cui alcuni della squadra di Rainmaker, Insomniac Games ed io, supervisionava tutto suggerendo migliorie. […]

 

Per finire, anche quando tutto ciò che avevamo in mano era solo il filmato iniziale di Ratchet & Clank in una versione primitiva del livello di Metropolis nel primo gioco rilasciato su PlayStation 2, sapevamo di essere al lavoro su qualcosa di grande. Ratchet & Clank è stato uno dei primi progetti a cui ho lavorato e avrà sempre un posto speciale nel mio cuore. Quasi 15 anni dopo non solo torniamo a quell’esperienza originale ricreandola per una nuova generazione, ma abbiamo anche il film di Ratchet & Clank che porta quegli stessi personaggi e quel mondo agli spettatori nei cinema di tutto il mondo.

 

Ricordiamo che Ratchet & Clank è disponibile su PlayStation 4, il film è previsto nelle sale italiane dal 29 giugno. Continuate a seguirci per eventuali aggiornamenti in merito

 


Fonte