Lunediscord #1: Je suis Valve

Sembra che gli sviluppatori di Supermassive Games avessero in cantiere delle idee per Until Dawn: Rush Of Blood ben prima del successo del capitolo originale. Stando al Produttore Esecutivo Simon Harris, infatti, il titolo VR sarebbe stato concepito (e sviluppato) anche prima dell’esclusiva horror PS4 uscita qualche mese fa.

 

Simon Harris ha dichiarato che Until Dawn sarà un grande punto di partenza per Rush Of Blood, poiché il titolo VR non potrà che giovare del successo del predecessore:

 

Ovviamente il successo di Until Dawn è un ottimo punto di partenza per Until Dawn: Rush Of Blood, ma eravamo già immersi nello sviluppo del gioco VR prima di sapere in che modo Until Dawn sarebbe stato ricevuto. Immagino che il successo abbia dato giustizia alle nostre scelte, e spero che i giocatori saranno contenti di giocare un’esperienza VR completamente nuova all’interno e oltre quel mondo.

 

Harris ha poi parlato del passaggio da PS3 (dove Until Dawn era originariamente previsto) a PS4, descrivendolo come “un enorme cambiamento in termini di tecnologia, sistemi e soprattutto contenuti”.

 

Il passaggio dall’iniziale versione PlayStation 3 con Move di Until Dawn alla versione finale su PlayStation 4 è stato un enorme cambiamento in termini di tecnologia, sistemi e soprattutto contenuti, dovuto al fatto che il gioco ha dovuto cambiare sostanzialmente parecchi dei suoi punti chiave. Rush Of Blood condivide lo stesso engine di gioco e gli stessi strumenti, quindi è stato più facile trasportare parecchi dei contenuti come i luoghi, i personaggi ecc. Poi abbiamo iniziato ad aggiungere gli aspetti di cui avevamo bisogno per Until Dawn: Rush Of Blood, quindi potremmo tranquillamente dire di aver creato un incredibile quantitativo di nuovi contenuti per Blackwood Pines, oltre ad alcune nuove ambientazioni per garantire una migliore esperienza di gioco.

 

Infine, gli sviluppatori sono chiaramente a conoscenza dei loro errori passati nello sviluppo, e si impegneranno per risolverli nel loro prossimo progetto. Stando a Harris, l’originale Until Dawn ha permesso al team di imparare “alcuni trucchi” utili:

 

Until Dawn ci ha insegnato alcuni trucchi per far provare paura e tensione, e per enfatizzarli con dei momenti di shock e di orrore. Alcune di quelle tecniche audio e visive verranno trasportate (sebbene con alcuni aggiustamenti per l’ambiente VR), ma nel complesso si tratta di un approccio completamente nuovo.

 

L’Executive Producer di Until Dawn: Rush Of Blood dichiara che il titolo VR era inizialmente concepito per l’uscita anche prima dell’Until Dawn originale. Restate sintonizzati per saperne di più!

Fonte