È meglio PS5 o Series X? Speciale NextGen

La nuova generazione di console ha visto spopolare la formula dei bundle formati da “Console + Copia digitale di un titolo”, ma non sono pochi gli utenti a ritenersi insoddisfatti di tali offerte per le nuove console. GameStop risponde oggi alle loro esigenze, dichiarando che la compagnia si concentrerà sui bundle con copie fisiche piuttosto che su quelli con copie digitali.

 

È già successo con il bundle “Xbox One + Madden NFL 16“, che conteneva un codice di download al posto della copia fisica: per l’occasione, GameStop offriva invece una copia gratuita del gioco in formato retail per l’acquisto di una nuova PS4 o Xbox One. E Tony Bartel, Chief Operating Officer dell’azienda, ha confermato che GameStop offrirà altre offerte in formato “fisico” invece dei pack forniti di codice per i futuri titoli di terze parti.

 

Durante una sessione di Q&A, Bartel avrebbe infatti parlato ulteriormente del “problema”, dicendo che GameStop preferisce vendere i titoli a prezzo pieno per offrire la maggior qualità possibile in vista del loro programma di usato, e per questo l’azienda ha “bisogno” delle copie fisiche. È questo il motivo principale per cui GameStop ha lavorato con Sony, Microsoft e Electronic Arts per giungere a quel tipo di accordo per Madden NFL 16.

 

Il CEO Julian Paul Raines, infine, ha dichiarato che i clienti hanno una preferenza “piuttosto forte” per le copie fisiche perché riconoscono il valore dei supporti multimediali: possono essere rivenduti, e questo dà abbastanza motivi all’azienda per restare fuori dal mercato digitale.

 

Tony Bartel, di GameStop, ha dichiarato che la compagnia preferisce spingere sui bundle “Console + Copia Fisica”, per garantire sempre la più alta qualità possibile. Restate sintonizzati per saperne di più!

Fonte