Speciale
di Pietro Iacullo
il 27 ottobre 2014, 16:27
in Speciali

In testing da circa una settimana, la versione 2.0 di I Love Videogames (nome in codice “Bayonetta”) è, toccando ferro, finalmente ultimata.

 

La novità principale è senza dubbio l’adottamento di un design responsive per il sito web: i nostri Umpa Lumpa dell’informatica hanno fatto in modo che il layout di I Love Videogames adesso si adatti alle dimensioni dello schermo su cui viene “navigato”, in modo da rendere la navigazione più comoda a prescindere dal dispositivo in uso. Potete toccare la novità con mano visitandoci da smartphone e tablet oppure ridimensionando la finestra del vostro browser.

 

Gli altri cambiamenti vedono (finalmente) l’arrivo di un “filtro per contenuti” all’interno del nostro sistema di ricerca che sulla carta dovrebbe rendere più facile trovare quello che si sta cercando. Si può infatti limitare la ricerca alle sole news, alle recensioni, alle anteprime o agli speciali, in modo molto simile a quanto si era già visto nelle schede autore e nelle schede prodotto.

 

I “giochi del momento” inoltre adesso non sono più limitati solo agli ultimi titoli che abbiamo recensito per voi, ma tengono conto anche delle ultime anteprime pubblicate. Considerato il periodo pieno di eventi (e di conseguenza, di roba da provare) ci è sembrata un’aggiunta doverosa. Anche il sistema degli articoli correlati è stato ritoccato (speriamo) in meglio.

 

Non mancano poi altri piccoli aggiustamenti per migliorare la stabilità del sistema rendere il sito un po’ più leggero e un po’ più manutenibile (insomma, robaccia da smanettoni che interessa praticamente solo al nostro webmaster).

 

Avete notato errori, malfunzionamenti o altre cose strane? Contattateci scrivendo qui sotto, usando la nostra pagina di contatti o direttamente via email, provvederemo a fustigare il colpevole e ad intervenire il prima possibile!


due parole sull'autore
Laureato con disonore in Informatica, tra una cosa e l'altra ha a che fare con la tecnologia praticamente da quando ne ha memoria. È il magnaccia a capo degli aspetti creativi del progetto, dal layout fino alle questioni autorali: la sezione Speciali è la sua Mother Base, e Gameromancer - il podcast videoludicamente scorretto il mezzo con cui terrorizza anche l'etere.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su