News
di
il 3 marzo 2017, 15:33
in Comunicati Stampa, News

Activision annuncia, tramite comunicato stampa, che il DLC Sabotage di Call of Duty: Infinite Warfare è ora disponibile su PS4, Xbox One e PC.

 

 

La DLC Sabotage di Call of Duty: Infinite Warfare è disponibile su PS4, Xbox One, e PC
Sabotage, il primo pacchetto mappe scaricabili per il gioco, include quattro nuove mappe Multigiocatore, compresa una reinterpretazione della mappa di Modern Warfare® 2 preferita dai fan, Afghan

 

Legnano (MI), 2 marzo 2017 – Call of Duty®: Infinite Warfare Sabotage, il primo pacchetto mappe scaricabili per il gioco, è disponibile su PlayStation® 4, Xbox One e PC. Sabotage include quattro nuove epiche mappe Multigiocatore, inclusa una delle mappe di Call of Duty più amate di sempre: Afghan di Modern Warfare®2, reinterpretata per una nuova generazione. Il DLC comprende anche “Rave in the Redwoods,” nuovo capitolo dell’eccitante esperienza zombi di Call of Duty: Infinite Warfare, che continua la sua macabra narrativa e che, questa volta, porta i giocatori negli anni ’90.

 

Rave in the Redwoods accompagna i fan attraverso una nuova linea temporale che si svolge sulle sponde di un lago, in un campeggio estivo abbandonato. Tornano gli storici quattro personaggi, doppiati dagli stessi attori della storia originale, ma che interpretano nuovi ruoli, in perfetta linea con le atmosfere degli anni ’90; tra questi “l’Hip Hop Wannabe,” “il Raver Kandi,” “il Rocker Grunge,” e “il Gangsta della Westside”. Willard Wyler, l’enigmatico regista, ha ancora una volta intrappolato i personaggi in un insidioso film horror in cui i protagonisti devono combattere contro i non- morti, i raver zombi che hanno trasformato il campeggio in un incubo a suon di musica techno.

 

Oltre al contenuto zombi di Rave in the Redwoods, Sabotage include anche altre quattro mappe Multigiocatore:

 

  • Renaissance – Ambientata a Venezia, permette di giocare circondati dalla bellezza dell’architettura classica e dei palazzi. La mappa invita all’azione e al movimento continuo, per sfruttare al meglio le piccole “calle” della città più iconica del mondo.
  • Noir – Una mappa notturna e tetra, ispirata a una Brooklyn futuristica, con la classica impostazione “a tre corsie”. Noir è una mappa piena di bar e parchi, che circondano una brutale piazza di scontro.
  • Neon – Un centro di allenamento virtuale, designato alla guerriglia urbana. Neon è una arena di battaglia unica e digitalizzata dove auto e altri elementi di disturbo compaiono dal nulla e i nemici si dissolvono in migliaia di pixel quando vengono sconfitti.  Una grande corsia centrale perfetta per i cecchini, mentre il perimetro della mappa perfette veloci scontri faccia a faccia.
  • Dominion –  Una reinterpretazione della classica mappa Afghan di Modern Warfare®2, che qui viene ambientata su Marte, Dominion mantiene tutti luoghi memorabili e la tipologia di gameplay dell’originale. Strutturata attorno a una nave spaziale caduta, Dominion permette di sfruttare al meglio il nuovo sistema di movimento di Infinite Warfare.

 

Il DLC Call of Duty: Infinite Warfare Sabotage è disponibile da oggi per chi è in possesso del Season Pass di Call of Duty: Infinite Warfare, e può essere acquistato singolarmente o all’interno delle versioni Legacy Pro e Digital Deluxe del gioco. Il Season Pass permette di avere quattro DLC di Call of Duty: Infinite Warfare con un notevole risparmio (calcolato sul prezzo di 49,99 € del Season Pass e di 14,99 € per ciascun DLC acquistato singolarmente). I possessori del Season Pass riceveranno inoltre 10 lanci di rifornimenti rari e 1.000 materiali bonus per creare nuove armi prototipo. Avranno inoltre immediato accesso al fucile a energia R-VN da usare nel gioco nelle modalità Multigiocatore e Zombie

 

* I pacchetti mappe DLC non vengono venduti individualmente per PC.

 



due parole sull'autore
Divoratrice di libri, manga ed anime; gamer-girl a tempo perso. Il suo eclatante ingresso nel mondo della tecnologia avviene all'età di tre anni, formattando, non si sa come, il computer dello zio. La sua esperienza di videogiocatrice comincia osservando il padre cimentarsi con Prince of Persia e Quake, salvo poi ricevere un computer tutto suo per iniziare a giocare autonomamente. Preferisce il genere RPG senza ombra di dubbio e serberà per sempre nel cuore il ricordo dell'estate in cui fuse la prima Play Station I giocando Suikoden II tre volte di fila per assaporare la trama fino in fondo.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su