News
di
il 7 febbraio 2017, 23:42
in Comunicati Stampa, News

Konami annuncia ufficialmente l’introduzione di due nuove carte nel suo gioco mobile dedicato alla saga di Guerre StellariStar Wars: Force Collection. Il titolo mobile vedrà a partire da oggi l’arrivo del Grand’Ammiraglio Thrawn, spietato comandante imperiale, e dell’esperta d’armi Sabine Wren, entrambi tratti direttamente dalla serie animata Star Wars: Rebels.

 

Di seguito il comunicato d’annuncio ufficiale:

Konami introduce due nuovi personaggi a Star Wars™: FORCE COLLECTION; il Grand’Ammiraglio Thrawn e Sabine Wren, personaggi della serie televisiva animata Star Wars™ Rebels.

 

EL SEGUNDO, Calif. – Star Wars™: Force Collection, il celebre gioco mobile di Konami, introduce due nuove carte: lo spietato comandante Imperiale, Grand’ammiraglio Thrawn, e l’esperta d’armi Sabine Wren.

 

Il Grand’ammiraglio Thrawn era un leader strategico brillante, incaricato di distruggere la ribellione. Sabine Wren era un’esperta di esplosivi e una graffitista Mandaloriana che faceva parte della Ghost Crew, a disposizione della ribellione. Entrambi i personaggi sono ora presenti nel gioco Star Wars: Force Collection.

 

Star Wars: Force Collection è un card battle game ambientato nell’universo di Star Wars dove i giocatori potranno gestire oltre 400 carte tra eroi, cattivi e veicoli della saga (tra cui Darth Vader e Luke Skywalker), creare un formidabile deck da battaglia e affrontare gli altri giocatori di ogni parte del mondo in battaglie delle legioni in tempo reale.

 

Il titolo è scaricabile dall’ iTunes App Store per iPad®, iPhone® e iPod touch® e da Google Play per i dispositivi Android™.

Per ulteriori informazioni visitare www.starwars.com/games-apps/star-wars-force-collection

 

Konami introduce due nuovi personaggi nel gioco mobile Star Wars: Force Collection, traendoli direttamente dalla serie animata Star Wars: Rebels. Restate sintonizzati per saperne di più!


due parole sull'autore
Nato e cresciuto nell'epoca d'oro della prima PlayStation, ha visto il susseguirsi di almeno quattro generazioni di console fin da quando era bambino, ed è fermamente convinto che non smetterà mai di viverle sulla propria pelle. Suo unico rimpianto: non essere nato abbastanza presto da vedere la nascita dei primi videogiochi. Coltiva segretamente la passione per la scrittura, che sfoga sulle pagine di I Love Videogames proponendo folli idee (aka: rompendo le scatole) agli altri redattori. Gestisce anche il podcast Gameromancer e la sezione Speciali.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su