News
di
il 3 agosto 2016, 15:13
in Comunicati Stampa, News

Digital Bros Game Academy annuncia, tramite comunicato stampa, un breve aggiornamento sulle principali attività del mese.

 

 

La Newsletter dei corsi di formazione post diploma per Game Designer, Game Programmer e Artist & Animator 2D/3D

 

 

IN PRIMO PIANO

 

Open Day DBGA
Ottima l’affluenza agli Open Day di luglio della DBGA! Grande soddisfazione da parte di tutto il team dell’Academy che ha accolto con entusiasmo i ragazzi interessati a scoprire da vicino quanto la DBGA ha da offrire.

 

Dopo la pausa estiva, sono previsti altri Open Day. Chi non avesse fatto in tempo a iscriversi e quindi a partecipare agli appuntamenti di giugno e luglio, avrà l’occasione per farlo a settembre.
Continuate a seguirci, vi daremo comunicazione delle prossime date prossimamente!

 

 

Per guardare la gallery cliccate qui
 

Digital Bros Game Academy alla Mostra Internazionale della Neoludica – Inside Videogame

 

Dal 7 al 10 Luglio, nell’isola di San Servolo a Venezia, si è svolta l’edizione 2016 di Neoludica, dal tema Videogame e Arti Contemporanee e non poteva mancare la DBGA!
Un evento per far conoscere e contribuire alla divulgazione della cultura videoludica. Geoffrey Davis, Direttore Generale della Digital Bros Game Academy insieme a Federico Ferrarese, Specialist Trainer del corso di Artist & Animator 2D/3D sono stati ospiti di questa importante manifestazione per testimoniare, con la loro presenza, l’importanza della formazione per creare delle figure professionali competenti e specializzate in ambito videoludico.
 

LE NOVITA’
 

NUOVE PARTNERSHIP PER LA DBGA

 

La Digital Bros Game Academy ha avviato ulteriori collaborazioni strategiche con realtà di primo piano dello sviluppo videoludico e dell’arte digitale italiana e internazionale.
Aziende affermate come Bad Seed, Hypothermic GamesStudio, Tiny Bull Studio, Mixed Bag, UnrealVisionStudios e Vae Victis entrano a far parte del network dell’Academy e la loro partecipazione si concretizzerà in sinergie di vario livello che vedranno il coinvolgimento diretto degli studenti in progetti e collaborazioni.
Le nuove partnership includono anche realtà internazionali come Double Negative, azienda fondata nel 1998 che ha realizzato effetti speciali per alcuni dei film più noti degli ultimi anni come Harry Potter, Iron Man 2 e il Codice da Vinci.
 

SEMINARI & WORKSHOP
 

Luglio è stato un mese impegnativo e soprattutto fitto di seminari & workshop. Sono stati ben 6 gli appuntamenti a cui i ragazzi  hanno partecipato tra cui: dal Game Concept alla Game Design Bible il seminario a cura di Fabio Pagetti di Forge Reply; il Tool Programming, l’argomento oggetto dell’incontro con Luca Marchetti di Studio Evil; La corretta pianificazione di un titolo, il seminario tenuto da Giovanni Bazzoni di Digital Tales. Ennio de Nucci, Freelence Design ha parlato ai ragazzi  di argomenti inerenti al ruolo e alle responsabilità di un Technical Designer.  A chiudere gli appuntamenti di Luglio, Emilio Cozzi giornalista, musicista, critico, vicedirettore di Zero e autore di numerosi articoli per il Sole24ore, con un seminario sulla storia del videogioco.

 

 

Per saperne di più cliccate qui
 

IL LIBRO DEL MESE
 

Nella libreria dell’Academy, non poteva mancare Wanted La Storia Criminale di Grand Theft Auto di David Kushner edito da Multiplayer edizioni per la collana Cultura Videoludica.
WANTED racconta la storia turbolenta degli ambiziosi creatori di Gta, della Rockstar Games, l’invenzione e l’evoluzione del franchisee e l’impatto culturale e politico che ha provocato.
I nostri ragazzi hanno trovato questo libro davvero avvincente!

 

 

Per saperne di più cliccate qui
 

IN AULA

 

 

Martedì 26 luglio, gli studenti hanno rilasciato la beta del gioco relativa al Roguelike Project che prevedeva la realizzazione di un titolo per windows a turni su griglia con elementi RPG single player. I progetti completi saranno consegnati ai Core Trainer della DBGA il 4 agosto, i quali dopo un’attenta valutazione decreteranno i vincitori di questa entusiasmante prova.
 

 

LA PAROLA AGLI STUDENTI
 

A conferma che in DBGA  si vivono le dinamiche tipiche di un vero team di sviluppo, arrivano le parole di Tommaso Bassino, studente del corso di Game Programmer. “Il lavoro del programmatore deve essere svolto in collaborazione; in Academy il confronto con gli altri studenti avviene quotidianamente, in un ambiente di totale sinergia”.
LA PAROLA AGLI EX STUDENTI
 

A partire da questo mese vogliamo raccontarvi le storie di alcuni studenti del primo anno accademico che hanno trovato una collocazione nell’industria dei videogiochi.
Alessandro Uliano ex studente del Corso di Game Designer racconta la sua esperienza in DR Studios in UK:
“Alla fine del corso di studi in DBGA, quando ho ricevuto la mail per il colloquio per DR Studios avevo un po’ di incertezze, il primo colloquio in Inglese e per una società che sviluppa giochi per mobile e console, due piattaforme su cui avevo meno esperienza rispetto al pc. Il colloquio è andato bene e oggi posso dire che ho realizzato due dei miei sogni: lavorare in una società di videogiochi come game designer e  trasferirmi in Inghilterra, entrambi al primo colpo!
Vivere all’estero e lavorare in una società con dei progetti già avviati è stato abbastanza impegnativo all’inizio: meeting, task, responsabilità, più tutte le piccole sfide della vita quotidiana…Una grande avventura insomma!
Ho iniziato quasi immediatamente a lavorare sul design e sulla documentazione, per poi ampliare le mie mansioni col tempo, al momento mi sto occupando di UI, bilanciamento e implementazione per i progetti di DR Studios”.

 



due parole sull'autore
Divoratrice di libri, manga ed anime; gamer-girl a tempo perso. Il suo eclatante ingresso nel mondo della tecnologia avviene all'età di tre anni, formattando, non si sa come, il computer dello zio. La sua esperienza di videogiocatrice comincia osservando il padre cimentarsi con Prince of Persia e Quake, salvo poi ricevere un computer tutto suo per iniziare a giocare autonomamente. Preferisce il genere RPG senza ombra di dubbio e serberà per sempre nel cuore il ricordo dell'estate in cui fuse la prima Play Station I giocando Suikoden II tre volte di fila per assaporare la trama fino in fondo.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su