Speciale
di
il 3 luglio 2016, 10:25
in Speciali

È innegabile: esistono due differenti tipologie di fiere legate ai videogames. Ci sono quelle dedicate ai consumatori (come il Lucca Comics & Games) e ci sono quelle, invece, dedicate agli appassionati del settore. Anche quest’anno i ragazzi di Game Art Gallery (progetto ideato e curato da Debora Ferrari e Luca Traini a partire dal 2008 con lo scopo di promuovere le arti videoludiche) sono riusciti a distinguersi in questa seconda tipologia di fiera grazie a Neoludica Inside Videogame, un evento organizzato sull’Isola di San Servolo (VE) con lo scopo di riunire gli operatori artistici e produttivi, culturali e formativi, che animano il mondo dei videogames. Ma quali sono le caratteristiche dell’edizione di questo 2016? Prima di scoprirlo tra qualche riga, vi ricordiamo che per qualsiasi dubbio, perplessità, titubanza o esitazione potete fare riferimento al sito www.neoludica.ue, capace di dare tutte le risposte alle vostre domande.

Tra spasso e cultura
L’evento si prospetta imperdibile per gli amanti dei videogames

L’evento organizzato da Game Art Gallery, come anticipato, sarà ambientato nella magnifica isola di San Servolo a partire da giovedì 7 fino a domenica 10 Luglio, con orari che vanno dalle 9.30 del mattino sino ad arrivare alle 19.00 di sera. Ma cosa potrete trovare in questi giorni? Avrete la possibilità di incontrare chi realizza videogame (e quindi strettamente integrati in questo settore), chi si occupa della diffusione della cultura videoludica (sia essa attraverso i musei o anche attraverso il web) e chi, come voi, condivide questa gigantesca passione per uno dei media più interessanti al mondo. Potrete partecipare a Master Class, Workshop, laboratori, incontri, giornate di studio, presentazioni, mostre, demo interattive e ad eventi performativi dedicati al sound design e alla concept art degli autori più affermati sul mercato. Si tratta di appuntamenti di tutti i tipi e per tutte le tasche, in quanto alcuni di essi sono a pagamento, ma molti vengono resi disponibili in via del tutto gratuita ai partecipanti (per tutte le informazioni vi rimandiamo ancora una volta al sito www.neoludica.ue).
manifesto-596x-422-definitivo-Medium

Un viaggio tra workshop e mostre
Neoludica offre davvero un sacco di cose da fare e da vedere per tutti i gusti

Come anticipato nello scorso paragrafo, le cose da fare/vedere durante questo evento sono davvero tante. A partire dalle Master Class dedicate alla concept art, al character e mecha design, all’utilizzo di programmi di scultura digitale come Zbrush e ad uno studio approfondito della fotografia all’interno dei videogames. Saranno presenti anche dei workshop dedicati alla storia del Sound Design, alla gestione della macchina da presa nei videogames, alla realtà virtuale e all’importanza narrativa all’interno dei videogames dal 1976 (anno di nascita del primo titolo “narrativo”) al giorno d’oggi. Proprio quest’ultimo appuntamento, inoltre, sarà tenuto da me (Luca Mazzocco) e quindi mi metto a vostra disposizione nel caso abbiate domande di qualsiasi tipo da fare prima, durante o dopo l’evento. Un plauso particolare all’appuntamento con il fumettista Francesco Frosi che, oltre ad essere un disegnatore stratosferico, è da sempre appassionato di Star Wars e per questo terrà un workshop dedicato al mecha design tratto dalla celebre saga di George Lucas. Per quanto riguarda le mostre, invece, potrete trovare oltre 60 opere di 30 autori già affermati nel concept design per videogames; in più sarà presente una stanza dove gli illustratori disegneranno dal vivo e saranno allestite zone dedicate esclusivamente al retrogaming e al cosplay. Estremamente interessante è il Pomeriggio dei Guru (giovedì 7 luglio) dove ci sarà la possibilità di incontrare i direttori di tutte le accademie presenti in fiera, i docenti dei vari workshop e tutti gli artisti ospiti dell’evento. La mattina di giovedì 7, invece, sarà possibile incontrare gli Artist Director di Ubisoft Paris (Raphael Lacoste) e di Ubisoft Milan (Mauro Perini) e entrare in contatto con i massimi esperti di una delle Software House più affermate di tutto il mercato videoludico. Ad ogni modo questi sono solo alcuni degli appuntamenti previsti per i 4 giorni dell’evento che, al momento, si preannuncia davvero interessante. Noi di I Love Videogames saremo ovviamente presenti e cercheremo di presentarvi più speciali possibile, in modo da saziare la curiosità anche di coloro che, per tempo o per distanza, non potranno essere presenti.

Come arrivare in fiera
L’Isola di San Servolo è decisamente facile da raggiungere

L’Isola di San Servolo si trova nel centro storico di Venezia, di fronte a Piazza San Marco ed è facilmente raggiungibile tramite il vaporetto pubblico Actv (linea n.20, ogni 20/40 minuti) che parte dal pontile di San Zaccaria. Il tempo per arrivare in fiera, una volta a bordo del vaporetto, è di 8-10 minuti. Se invece arrivate dalla stazione FS di S. Lucia si possono prendere i vaporetti pubblici che arrivano a San Marco/San Zaccaria (per la precisione la Linea 1, la Linea 2, la Linea 4.1 e la Linea 5.1). Ad ogni modo sul sito che vi abbiamo indicato nel primo paragrafo potete trovare tutte le informazioni necessarie per raggiungere la fiera e per poter partecipare a quello che sembra destinato essere un nuovo punto di riferimento per gli eventi a tema videoludico.



due parole sull'autore
Il Luca è quell'animale mitologico a metà tra un nerd ed un videogiocatore, ma con la testa di Ca***. Dall'animo tranquillo, pare che questa creatura sia stata vista solamente poche volte in modalità berserk (con ATK+3 e danno da fuoco), ma si narra che, in quei casi, la bestia cambi colore e ripeta solamente una cosa: LUCA SPACCA!
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su