News
di
il 26 gennaio 2016, 12:56
in Comunicati Stampa, News

Halifax annuncia, tramite comunicato stampa, che la Digital Bros Game Academy sarà presente alla Global Game Jam di quest’anno.

 

LA DIGITAL BROS GAME ACADEMY ALLA GLOBAL GAME JAM 2016

 

12 studenti dell’Academy parteciperanno al più grande hackathon internazionale dedicato allo sviluppo dei videogiochi.

 

 

Milano, 26 gennaio 2016 – La Digital Bros Game Academy, l’innovativa scuola di formazione del Gruppo Digital Bros, player di riferimento nel Digital Entertainment italiano e mondiale, sostiene la Global Game Jam – l’importante evento internazionale sullo sviluppo di videogiochi realizzato in contemporanea mondiale presso centinaia di sedi accreditate, tra cui Milano, dal 29 al 31 gennaio – con la partecipazione di 12 studenti dell’Academy.

 

 

La sede dell’evento italiano è il Politecnico di Milano e l’Ateneo ospiterà tutti coloro che gravitano intorno al mondo dello sviluppo di videogiochi (grafici, musicisti, artisti, programmatori, ecc.)

 

 

L’evento nasce come occasione per creare videogiochi che possano anche diventare prodotti commerciali come successo agli ideatori di Surgeon Simulator.

 

 

Il programma della Global Game Jam prevede una prima fase di team building per far conoscere i vari partecipanti. Simone Magni, Core Trainer del corso Game Design della DBGA, parteciperà alla sessione di apertura per dare un’introduzione di base al game design e al design della grafica per una jam, condividendo con i ragazzi alcuni segreti del mestiere.

 

 

Nel pomeriggio seguirà l’annuncio del tema sul quale i ragazzi in gara dovranno confrontarsi, sviluppando in 48 ore un videogioco mettendo in luce le loro caratteristiche di originalità e creatività.

 

 

Siamo molto contenti di partecipare a un evento internazionale come la Global Game JAM”, ha commentato Geoffrey Davis, Direttore Generale della DBGA. “Riteniamo infatti che si tratti di un appuntamento strategico per supportare l’industria del game entertainment, in grado di permettere ai ragazzi di confrontarsi e di arrivare anche a sviluppare un videogioco che potrebbe poi essere realizzato e commercializzato. Siamo quindi orgogliosi della partecipazione dei nostri ragazzi e ci auguriamo che possano distinguersi.”

 

 

A questo link è possibile iscriversi alla Global Game Jam.



due parole sull'autore
Divoratrice di libri, manga ed anime; gamer-girl a tempo perso. Il suo eclatante ingresso nel mondo della tecnologia avviene all'età di tre anni, formattando, non si sa come, il computer dello zio. La sua esperienza di videogiocatrice comincia osservando il padre cimentarsi con Prince of Persia e Quake, salvo poi ricevere un computer tutto suo per iniziare a giocare autonomamente. Preferisce il genere RPG senza ombra di dubbio e serberà per sempre nel cuore il ricordo dell'estate in cui fuse la prima Play Station I giocando Suikoden II tre volte di fila per assaporare la trama fino in fondo.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su