Stefano Calzati
Un milanese col cuore sui colli piacentini, "romantico" del videogioco con una spiccata predilezione per tutto ciò che viene da Kyoto e dal passato. Se non lo beccate nel Regno dei Funghi, lo potete trovare su qualche pista virtuale a bordo di qualche bolide che non potrà mai permettersi, a causa della sua sindrome da shopping videoludico compulsivo. Appassionato tifoso dell'F.C. Internazionale, segue anche le imprese dei grandi del ciclismo. Nel tempo libero cerca qualcuno con cui confrontarsi sui film di David Lynch senza che egli muoia di noia.

Gli articoli di Stefano Calzati:
speciale
Genetica, genetica canaglia. Adoro i dinosauri, fin da bambino, fin dal primo Jurassic Park, uno dei miei film di formazione, che mica siamo nati tutti negli anni 50’ del cinema d’autore puro e ognuno, durante l’infanzia... [continua a leggere]
speciale
Microsoft scrive il suo futuro. Xbox One sta vivendo una generazione travagliata, alti e bassi iniziati ancor prima del lancio, tra possibili innovazioni e dietrofront altrettanto repentini per calmare l’inferocita commu... [continua a leggere]
speciale
Siamo sicuri che il modello cinematografico e letterario siano il futuro della narrazione videoludica? Io certamente non lo sono. Anzi, dopo anni ad osservare l’affanno con cui una moltitudine di director inseguono la ch... [continua a leggere]
speciale
“I just wanted to be one of the Strokes. Now look at the mess you made me make.” Non sarà entrato a far parte del gruppo di Julian Casablancas, come ci racconta proprio nella prima strofa della traccia di apertura, Star ... [continua a leggere]
speciale
Mai desiderato così tanto essere Van Helsing. Ma si, già il fatto che un vampiro si debba nutrire esclusivamente di sangue, spinto a rigurgitare tutto il resto del cibo se ingerito, incompatibile col nuovo apparato diger... [continua a leggere]
speciale
Quando è più utile un uomo morto che un coltellino svizzero. Dan Kwan e Daniel Scheinert, aka i Daniels, sono due spiriti liberi di incredibile talento, animali leggendari che non sono ancora finiti nel mirino dei bracco... [continua a leggere]
speciale
Ovvero di come uno dei trucchi di game design più noti e controversi possa diventare pregio o difetto. Ah, la tauromachia. Ah, i Quick Time Event (da ora QTE, che si fa prima). Una questione annosa, spinosa, tediosa, spe... [continua a leggere]
speciale
Attorno al tavolo verde tutto diventa relativo. Aaron Sorkin è uno che le sue carte le sa giocare bene. Sceneggiatore molto apprezzato nel circo hollywoodiano, nonché Premio Oscar per la miglior sceneggiatura non origina... [continua a leggere]
speciale
Costa Azzurra e Ferrari 250 GTO, io mi fermo qui. Ci sono giorni in cui non si hanno troppe pretese dalla vita, si vuole solo rilassarsi, lasciarsi trasportare dallo scorrere del tempo senza una meta ben precisa, semplic... [continua a leggere]
speciale
Una delle storie più incredibili, assurde e controverse nella storia dello sport, raccontata in modo eccezionale. Tonya è sicuramente uno dei film più clamorosi che abbia visto negli ultimi anni. E ne ho visti di film be... [continua a leggere]
speciale
Oasis è un gioco a cui non giocherei mai, ma che sono felicissimo di aver visto. A me non piace il minestrone. Non mi piace particolarmente l’idea di mettere in acqua bollente decine di specie vegetali diverse, che di co... [continua a leggere]
speciale
La storia più antica del mondo, a quanto pare, ha ancora segreti da svelare. Maria Maddalena è da sempre una delle figure più controverse della religione cristiana e più nello specifico della vita di Gesù di Nazareth. Pr... [continua a leggere]
speciale
“Basta un premio Oscar e la banalità va giù” – Mary Poppins Confesso, io sono sempre stato decisamente distante dal personaggio di Lara Croft e in generale dal tombraiderismo che ha sdoganato parecchi v... [continua a leggere]
speciale
Paura e delirio a Tokyo. Tokyo! Racconta Tokyo, nel modo più bizzarro possibile ed esaltando l’estrosità propria del popolo giapponese, triplicandola per altrettanti cortometraggi di forme, colori e temi differenti, rega... [continua a leggere]
speciale
Dalla Russia con amore. Red Sparrow è come un abito da gala, seducente, total black dai riflessi noir ma irrimediabilmente macchiato di sangue denso, memoria di un avvenimento brutale. Eleganza pura che deve spartire la ... [continua a leggere]