Speciale
di Pietro Iacullo e Antonino Lupo
il 3 marzo 2018, 09:30
in Speciali


In questa puntata di Gameromancer:

  • Intro + Sigla [0:00]
  • Presentazione Ospite: Emanuele “Nerdocracy ritorna, e ci parla del suo rapporto con la serie di Metal Gear Solid [2:44]
  • “Che giocatori di Metal Gear siete?”: tutti i presenti parlano del proprio rapporto con la serie: come si sono approcciati? Qual è il loro capitolo preferito? [inizio a 3:42]
    • Metal Gear Solid e il genio di Kojima: l’impatto del primo capitolo, i momenti iconici, la forza narrativa [5:02]
    • Metal Gear Solid 2 e la Memetica: un gioco in anticipo sui tempi; il capitolo più sottovalutato; il personaggio di “Raiden” [11:20]
    • Metal Gear Solid 3; il Gameplay più vasto (prima di TPP): un breve confronto su Snake Eater e sulla profondità del suo gameplay [18:36]
    • Metal Gear Solid 4; “Father & Son”: Gaetano sul finale di MGS 4; il rapporto tra Snake e Big Boss; Kojima che “la fa fuori dal vaso” [19:52]
  • Metal Gear Solid V e i due Big Boss: il progetto monco; il gameplay più profondo; ciò che sarebbe potuto essere; “Luci guida, anche nella notte” [25:56]
    • Discussioni sul finale [37:06]
  • Digressione su Shadow Of The Colossus: Gaetano confessa un peccato di gioventù e partono gli insulti [45:56]
  • Ritorno sulla Metal Gear Saga: i partecipanti “classificano” i capitoli della saga; piccoli commenti su The Twin Snakes; considerazioni su Death Stranding [49:50]
  • Outro: saluti finali; sigla di chiusura [55:44]
  • Bloopers: problemi tecnici sparsi [57:25]
  • Insulti alla Regia [un po’ ovunque]

gameromancer 18 metal gear solid hideo kojima nerdocracryL’annus horribilis di Gameromancer continua con un altro puntatone di livello assoluto: dopo aver ospitato le sonorità vocali di Michele “Sabaku no Maiku” Poggi e aver sfiorato l’argomento Metal Gear, la diciottesima puntata del podcast videoludicamente scorretto torna a terrorizzare l’etere schiantandosi di faccia contro la figura di Dio in persona – o quantomeno, dell’essere che pad alla mano ci va più vicino: Hideo Kojima. Genesi e caduta di un mito del nostro tempo, quello di Big Boss e del Tactical Espionage Action di Konami, dagli inizi in era PlayStation pronti ad alzare l’asticella fino alla Sagrada Familia di incompiutezze di The Phantom Pain, passando per gli altri capitoli e approcciando di sfuggita anche il dopo Kojima (leggasi: Metal Gear Survive, attualmente in fase di recensione).

Ospite per l’occasione, a mantenere la promessa fatta in onda durante la grande litigata a tema Nintendo, Emanuele “Nerdocracy” Gregori, pelato per scelta (come si è auto-definito) direttamente dall’omonimo canale Twitch. Questa volta, nonostante le paure iniziali del conduttore e webmaster Creative Director Pietro Iacullo, non scoppia nessuna faida e l’oretta di puntata scorre tranquilla, tra una perla e l’altra del solito Filippo “Veschipedia” Veschi, un redivivo Luca “VengoAnchIo” Mazzocco e un polemico Gaetano Lombardo che se la prende con il finale di Metal Gear Solid 4. Puntata ovviamente dall’alto tasso di spoiler e da ascoltare rigorosamente dopo aver approcciato tutta l’opera di Hideo Kojima per intero. O anche no, noi vi abbiamo avvertiti in ogni caso.



due parole sugli autori
Laureato con disonore in Informatica, tra una cosa e l'altra ha a che fare con la tecnologia praticamente da quando ne ha memoria. È il magnaccia a capo degli aspetti creativi del progetto, dal layout fino alle questioni autorali: la sezione Speciali è la sua Mother Base, e Gameromancer - il podcast videoludicamente scorretto il mezzo con cui terrorizza anche l'etere.
Nato e cresciuto nell'epoca d'oro della prima PlayStation, ha visto il susseguirsi di almeno quattro generazioni di console fin da quando era bambino, ed è fermamente convinto che non smetterà mai di viverle sulla propria pelle. Suo unico rimpianto: non essere nato abbastanza presto da vedere la nascita dei primi videogiochi. Coltiva segretamente la passione per la scrittura, che sfoga sulle pagine di I Love Videogames proponendo folli idee (aka: rompendo le scatole) agli altri redattori. Gestisce anche il podcast Gameromancer e la sezione Speciali.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su