News
di Tommaso Galluzzo
il 11 luglio 2016, 17:24
in News

 

Batman: Return to Arkham, gioco targato Warner Bros, è stato ufficialmente rimandato. La collezione, che comprende Batman: Arkham Asylum e il suo seguito Batman: Arkham City, compresi tutti i DLC, doveva uscire per Xbox One e Playstation 4 il 31 luglio ed è stato rimandata a poche settimane dalla sua uscita.

Non è stata rilasciata nessuna indicazione da Warner Bros riguardo la nuova data di uscita, ma secondo alcune fonti raccolte da Eurogamer il gioco dovrebbe essere disponibile non prima di novembre, anche se è possibile un ulteriore ritardo fino al prossimo anno.

Che sia novembre o più tardi, è un grande rallentamento per una release che era a poche settimane dall’uscita nei negozi. Perché quindi tutto questo ritardo?

Sempre secondo le fonti di Eurogamer, le ragioni maggiori sono da ricondurre ad una pessima qualità di porting da parte degli sviluppatori cinesi di Virtuous Games, soprattutto per quanto riguarda il frame rate. Viste le problematiche avute con il lancio per PC di Batman: Arkham Knight, non c’è da stupirsi delle preoccupazioni di Rocksteady.

Di fronte alle domande di Eurogamer, la versione di Warner Bros è rimasta la stessa:

Dopo aver riguardato i progressi del progetto, il team di WB Games ha deciso di posticipare la release di Batman: Return to Arkham per dare al gruppo di Virtuous Games del tempo in più per consegnare un’esperienza di gioco più limpida.

 

Non abbiamo ancora una data ufficiale di uscita del gioco ma siamo sicuri che appena il gioco sarà pronto ve la comunicheremo. Sappiamo che è una notizia fastidiosa, ma del tempo in più permetterà al team di creare un’esperienza di gioco migliore per i nostri fan.

Continuate a seguirci per non perdere nessuna novità su Batman: Return to Arkham.


due parole sull'autore
Fiorentino DOC, si scopre sin dalla tenera età dipendente dai cabinati a suon di 500 lire. Un magnifico Natale stringe amicizia con un Nintendo 64 e da allora si appassiona seriamente ai videogiochi. Ama leggere, soprattutto fantascienza, e si abbandona spesso alla lettura dei grandi classici del genere.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su