Gameromancer 27: il videogioco come viaggio atrale/sega mentale

Hideo Kojima, attualmente in viaggio con Mark Cerny, avrebbe dovuto concludere il suo tour con la visita a Quantic Dream ma sembra essere stato invitato da Crytek presso la sede centrale a Francoforte.

 

 

 

 

 

Sembra che Kojima abbia accettato, ed ecco ciò che ha condiviso tramite Twitter:

 

 

 

 

In quest’ultimo Tweet invece Kojima presenta alcune conclusioni da lui tratte grazie al viaggio intrapreso:

 

 

L’industria videoludica è sempre stata dipendente dalla tecnologia. La tecnologia si evolve giornalmente, così come hardware e software. Ecco perché bisogna continuare a correre. Colui/Colei che corre dando il massimo, che corre strategicamente, che corre al proprio ritmo, che cerca l’opportunità correndo nel secondo gruppo. Non è necessario essere tra i primi tutto il tempo.

 

Ma nel momento in cui ti prendi una pausa vieni lasciato indietro. Ho visitato vari studi e tutti loro hanno continuato a correre senza sosta. Questo senso di distanza è stato il nostro “linguaggio condiviso”. Io posso “continuare a correre” proprio perché gruppi così importanti esistono in tutto il mondo.

 

Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti in merito al viaggio intrapreso da Hideo Kojima alla ricerca delle ultime tecnologie.


Fonte