Live #0: Di che colore sono i soldi su iCrewPlay?

Ash, Pikachu e compagnia non se la devono passare molto bene. Infatti The Pokémon Company International ha recentemente multato uno dei sui numerosi fan per un totale di 5,400$ a causa di un’infrazione del copyright.

 

Procediamo con ordine, Ramar Larkin Jones è un fan di Pokémon e proprietario di un coffee shop a Seattle. Negli ultimi cinque anni ha organizzato “Unofficial Pokémon PAX Kickoff Party“, evento in cui vi erano gadget dei Pokémon, musica ed un torneo di Super Smash Brothers. Il costo di ingresso era di 2$ per coprire le spese di DJ e gadget.

 

Ma l’infrazione sembrerebbe essere avvenuta a causa del poster dell’evento raffigurante Pikachu e Snivy.

 

pokémon pax kickoff party

Questa è la locandina incriminata di aver infranto il copyright.

 

Jones, contattato da un legale di The Pokémon Company International ed avvisato che il poster infrangeva il copyright, ha subito cancellato l’evento ma questo non è bastato a chiudere il caso. The Pokémon Company International ha deciso di andare fino in fondo portando il caso in tribunale ed ora Jones deve alla compagnia la somma di 5,400$.

 

Jones ha affermato di non poter pagare la somma affermando di essere proprietario di un coffee shop e visto il costo della vita a Seattle. Ha  perciò chiesto una riduzione dell’importo da pagare a 4,000$  e la possibilità di effettuare il pagamento nel corso di un anno.

 

The Pokémon Company International ha accettato la richiesta di ridurre la somma da pagare a 4,000$ ma ha respinto quella di effettuare il pagamento nel corso di un anno. Jones ha allora creato un account su GoFundMe per cercare di raggiungere la somma, qui potete trovare il link al suo profilo.

 

Cosa ne pensate della decisione di Pokémon Company International? Continuate a seguirci per rimanere aggiornati sul caso.

Fonte