Gameromancer DLC #1: un cancro di nome Steam

Qualche giorno fa un fan dei Pokémon era stato multato da The Pokémon Company International a causa di un’infrazione di copyright dovuta ad un poster raffigurante Pikachu e Snivy.

 

Il ragazzo aveva anche aperto una campagna per cercare di raccogliere la somma necessaria al pagamento della multa imposta dall’azienda: sembra però che The Pokémon Company International abbia fatto marcia indietro e abbia lasciato cadere le sue richieste, probabilmente a causa della cattiva luce gettata sulla compagnia.

 

Secondo Jones, la proposta era stata fatta dall’azienda stessa ed esiste una documentazione che lo prova.

 

Come andrà a finire? Non ci resta che attendere ulteriori aggiornamenti in merito alla vicenda di The Pokémon Company International.

Fonte