Don't Be So Serious - Speciale Death Stranding (Spoiler!)

Il manager della produzione di Deep Down, rpg free-to-play in arrivo su PlayStation 4, ci parla del lavoro dietro il gioco in un’ intervista a Capcom. Vi riportiamo alcune delle dichiarazioni del manager Capcom.

 

-Riguardo il concept del gioco:
Il  piano è iniziato dall’ idea di creare un gioco interamente online per le console fisse. Per sfruttare appieno le potenzialità di PlayStation 4 abbiamo dovuto unire le nostre conoscenze tecnologiche nello sviluppo di Deep Down.

 

-Riguardo l’ utilizzo di queste tecnologie:
Credo che l’ aspetto maggiormente degno di nota è come l’hardware di nuova generazione ci permetta di realizzare elementi grafici altamente dettagliati. Possiamo creare effetti molto realistici, come gas, fiamme o fluidi in movimento. Inoltre, raggiungiamo un alto livello di dettaglio, fino a particolari come la ruggine sulle armi e lo sporco sui vestiti.

 

 

-Riguardo l’ esperienza di gioco:
La base di Deep Down è l’ esplorazione di dungeon , la raccolta di oggetti per potenziare ed elaborare le proprie armi ed armature, e la risoluzione di enigmi. Tuttavia, essendo un gioco online, rilasceremo contenuto extra ad intervalli regolari. Perciò arricchiremo continuamente l’ esperienza di gioco in modo che possiate usufruirne per abbastanza a lungo.

 

 

-Feature online del gioco:
Deep Down offrirà diversi tipi di avventure attraverso l’esplorazione di un’ ampia gamma di dungeons. Al momento non posso rivelare altro, ma stiamo lavorando a idee innovative per introdurre nuove forme di teamplay. Stiamo anche lavorando ad un’ esperienza multigiocatore “tutti-i-giocatori”, con lo scopo di rendere i giocatori consapevoli degli altri giocatori attualmente connessi al mondo di gioco.

 

-Elementi di gameplay:
Come “corvi” i giocatori hanno la possibilità di esplorare i dungeon e rivivere la storia degli oggetti. La chiave sono le “emozioni”. Stiamo cercando di ricreare un gioco coinvolgente, che vi faccia vivere esperienze impossibili da ricreare nella vita vera, che tenga il giocatore sempre sulle spine. Stiamo anche cercando di migliorare il realismo e l’ immedesimazione. Per esempio, la voce dei “memento”, delle “emozioni”, arriverà dalle casse, ma raccogliendo un determinato oggetto la sentirete direttamente dal vostro controller DualShock 4. Questo tipo di “immedesimazione totale” è una priorità per noi.

Sfide dello sviluppo:
Stiamo ancora affrontando molte difficoltà. Per esempio, ci stiamo ancora adattando al lavorare con le nuove console. Sembra che ogni soluzione che troviamo finisca col creare più problemi di quante ne risolve,  perciò stiamo avanzando con un passo avanti e due indietro. In più c’è la calibrazione dei server per gestire le componenti online. E’ difficile gestire tutti gli elementi.

 

Riguardo il rilascio del contenuto:
Non abbiamo ancora fissato nulla. Attualmente la vita di un gioco online è di dieci anni. Per i primi tre, ci dedicheremo all’ osservazione di quali aspetti sono più graditi al pubblico. Ciò vuol dire che lanceremo cinque piani, e se due di essi riceveranno più apprezzamento degli altri tre, ci dedicheremo a quei due mentre cerchiamo di capire cosa non andava negli altri tre e li portiamo in linea con i primi due. In questo modo possiamo essere più vicini ai giocatori ed a quello che vogliono.  Varieremo la nostra produzione in base alla risposta degli utenti, ed è un incarico a cui tengo. Sarei davvero felice se i giocatori si emozionassero giocando i nostri eventi e lo facessero sapere ai nostri team di sviluppo e management. Tuttavia potrebbe anche funzionare al contrario, credo che un aspetto fondamentale dei giochi online sia rendere partecipi entrambe le parti ed interagire.

 

-Riguardo il processo di vendita:
Pensiamo di rilasciare il gioco gratuitamente, tutto ciò di cui avrete bisogno è una PlayStation 4, ma i giocatori potranno comprare alcuni oggetti nel gioco.
Vogliamo che i nostri giocatori siano liberi di iniziare a giocare a Deep Down senza condizioni, crediamo sia una base per un legame ed un’ esperienza di gioco duratura.  Con un modello tradizionale la partecipazione [dello sviluppatore] finisce quando il gioco è venduto.
Provalo, divertiti, e continua  a giocare.
Questo modello di vendita è una novita persino per Capcom, e c’è sempre una certa pressione quando si lancia per la prima volta un’ iniziativa di questo tipo, ma visto l’ attuale andamento di browser game e giochi per telefonia mobile siamo abbastanza fiduciosi dei risultati.

-Sullo stato dei lavori:
Stiamo affrontando molte difficoltà e lavorando sodo su Deep Down. Vorremmo creare più occasione per mettere in contatto i giocatori con il gioco. Chiediamo ai nostri giocatori di continuare ad avere pazienza.

 

Deep Down è in uscita su PlayStation 4. Continuate a seguirci per news ed informazioni!

 

Deep Down è previsto entro il 2015 su PlayStation 4. Continuate a seguirci per news ed informazioni sul mondo videoludico.

 

Deep Down Miyashita


Fonte