Ep. 30: Respiri Keanu per non far rumore

Curve Studios, la software house che ha realizzato Hydroventure e il più recente Stealth Inc 2, lavora insieme a Nintendo da molto tempo e nell’ultimo numero di EDGE Magazine è comparsa un intervista a Jonhatan Biddle, direttore di Curve Studios, che ha spiegato com’è lavorare con un veterano dell’industria videoludica come Nintendo oltre a parlare anche del futuro della serie Hydroventure.

Biddle ha spiegato come l’idea di Hydroventure nasca da un concetto molto semplice, e che il primo incontro con Nintendo non è stato dei migliori.


Abbiamo avuto l’idea di un gioco riguardante l’acqua. Ci siamo seduti al tavolo con i rappresentanti di Nintendo e abbiamo mostrato un po di cose, e non pensavamo che gli fosse piaciuta la nostra idea, erano abbastanza seri a riguardo, probabilmente perchè sono stati seduti in una stanza per una settimana settimana intera ad ascoltarci.


Biddle ha poi rivelato che Nintendo si è fatta sentire di nuovo, ed erano ansiosi di creare un prototipo per il titolo. Ha in seguito scoperto che si trattava di un evento molto raro, almeno per quanto riguarda Nintendo.


Non sono molte le cose che passano attraverso quel setaccio. Anche noi eravamo stupiti e abbiamo speso oltre sei mesi a perfezionare la fisica dell’acqua e vedere se la Wii riusciva a far funzionare tutto, se il sistema di motion-tracking funzionava a dovere, e sopratutto se la nostra idea si reggeva in piedi.


All’intervista ha partecipato anche Richie Turner, direttore tecnico di Curve Studios, che ha svelato che lavora con Nintendo sui WiiWare è un esperienza incredibile.


Le critiche che fanno riguardo il processo sono come oro colato, quando dicono di aggiungere di più o togliere determinati elementi, presti attenzione alle loro parole. Tutti i produttori di console i loro “evangelisti” e amanti del design che danno dei feedback molto validi, ma quando si tratta di Nintendo sei a pochi passi da artisti del calibro di Miyamoto.


Altri feedback non sono stati positivi, come ha spiegato Biddle, ma hanno comunque contribuito a rendere il gioco migliore.


Iwata non ha potuto guardare la versione WiiWare perchè non sopporta le simulazione e si sente male quando le prova. Quindi non ha potuto vedere il gioco sui stava apponendo la propria firma.


Hydroventure non è stato un successo a livello commerciale, ma Nintendo ha comunque commissionato a Curve Studios un sequel per 3DS, HydroVenture : Spin Cycle. Quest’ultimo ha venduto bene per gli standard di Curve Studios ma non per quelli di Nintendo, dice Biddle che ha aggiunto che il futuro della serie dipende Nintendo perchè detiene i diritti sulla produzione.


Ci piacerebbe fare un altro titolo, ma il budget dovrebbe subire un aumento significativo per la versione WiiU. Ne abbiamo discusso qualche tempo fa.


 


Fonte