Ep. 36: Ma ce li ricordiamo gli anni ’90?

Smite, MOBA in terza persona nel quale è possibile utilizzare come proprio campione una divinità, ha raccolto ora un montepremi che si piazza alla terza posizione della classifica dei montepremi più alti nella storia degli eSports.

 

Il montepremi di ben  2,145,803 $, è stato supportato dalla community, grazie alla vendita degli Odyssey Items, in una maniera simila a come Valve ha sponsorizzato il proprio torneo internazionale di Dota 2.

 

Grazie alla community, Smite World Championship ha superato il campionato mondiale 2014 di League of Legends in termini di montepremi, soffiandogli così il terzo posto della classifica già citata. Al primo posto troviamo Dota 2, il quale ha elargito 10 milioni di dollari in premio per il torneo “The International 4” dello scorso Luglio.

 

 

La notizia di per sè è ottima, considerando il fatto che Smite si sia affermato come eSport da relativamente poco rispetto ai due colossi di Valve e Riot Games, è un chiaro segno di come gli eSports in generale siano cresciuti nell’ultimo anno. Smite World Championship inizierà il 9 Gennaio e terminerà l’11, e si terrà al Cobb Performing Arts Center in Atlanta, Georgia.

Smite è disponibile su PC gratuitamente, mentre si aspetta una versione per Xbox One che dovrebbe uscire nella prima metà del 2015

Fonte