Recensione
di
il

Dopo aver confezionato un ottimo titolo con Resident Evil 7 e un più che valido contenuto aggiuntivo con Resident Evil 7: Banned Footage Vol.1, Capcom torna presente sugli scaffali digitali con un secondo DLC dedicato all’ultima incarnazione del male. Riuscirà Resident Evil 7: Banned Footage Vol.2, questo il titolo della nuova espansione, ad essere un prodotto valido e interessante oppure la software house giapponese avrà deciso di adagiarsi sugli allori?! La risposta, come sempre, la trovate leggendo la nostra recensione, ma prima vogliamo evidenziare come questo nuovo contenuto aggiuntivo sia disponibile per PlayStation 4, Xbox One e PC al prezzo di 14.99€ (5€ in più rispetto al primo DLC) oppure tramite l’acquisto del Season Pass a 19.99€.

Versione testata: PlayStation 4

La donna vince, il fante perde
Siete pronti a giocare alla versione di blackjack più malata presente sul mercato?!

Come per Banned Footage Vol.1, anche Resident Evil 7: Banned Footage Vol.2 è composto da tre differenti contenuti. Il primo che potremo andare ad affrontare è intitolato “Ventuno” e ci vede nuovamente nei panni di Clancy, il protagonista del primo DLC, costretto ad affrontare le mortali trappole di Lucas. Nonostante anche questa parte dell’esperienza faccia progredire la narrativa del gioco, non ci troviamo di fronte al gameplay classico al quale ci ha abituati il nuovo capitolo della saga Capcom. Legati ad una sedia, infatti, saremo costretti a giocare una partita di blackjack con Hoffman, un altro prigioniero di Lucas che farà di tutto pur di sopravvivere e tornare dalla propria famiglia. Il termine “perdere una mano”, inoltre, non è mai stato più azzeccato, in quanto la posta in gioco in caso di sconfitta è l’amputazione delle nostre dita tramite un terribile macchinario progettato dal folle figlio della famiglia Baker. Una volta terminata la prima partita la difficoltà di gioco aumenterà e il gameplay andrà ad arricchirsi con la presenza di nuove trappole sempre più mortali e con l’utilizzo di carte speciali che potranno essere utilizzate per potenziare la nostra mano o per indebolire quella dell’avversario. Il risultato è una modalità che diverte e mette addosso al giocatore la giusta ansia, andando ad ampliare l’esperienza di gioco senza però scadere nel banale e nel “già visto”. Interessante la possibilità, una volta terminate le tre partite della sezione narrativa, di affrontare 5 avversari di fila a due differenti livelli di difficoltà, cosa che aumenta ulteriormente la longevità di questa prima parte di Resident Evil 7: Banned Footage Vol.2.

Come tutto ebbe inizio
In “Figlie” impersoneremo Zoe nelle poche ore precedenti al contagio della famiglia Baker

Il secondo contenuto presente all’interno di questo nuovo DLC di Resident Evil 7 è quello che offre l’esperienza più simile al titolo base. Ci troveremo, infatti, ad utilizzare Zoe nelle poche ore precedenti al contagio della propria famiglia. Non entreremo nel dettaglio per non rovinare uno dei colpi di scena più importanti della trama principale, ma vi basti sapere che avrete occasione di vedere i membri della famiglia Baker come non li avete mai visti prima. A livello di gameplay, come anticipavamo poche righe fa, non sono presenti elementi innovativi e saremo quindi costretti a tentare di fuggire dalla villa prima che quelle che una volta erano persone a noi care ci trovino e ci uccidano. Scordatevi l’utilizzo di qualsiasi arma da fuoco; in “Figlie” (questo il titolo del contenuto) potremo solamente nasconderci e seminare i nostri genitori all’interno dei corridoi della casa, nella speranza di non trovare una porta chiusa o un vicolo cieco durante le nostre fughe. Per quanto sia encomiabile l’inserimento di un Good Ending e di un Bad Ending, bisogna ammettere che il fatto di conoscere già tutta la conformazione della villa un po’ semplifica questo contenuto aggiuntivo, rendendo alcune sezioni troppo semplici e la rigiocabilità non molto elevata. Ad ogni modo vivere gli eventi che hanno dato origine alla follia dei Baker è sicuramente un’esperienza interessante e tutto sommato siamo soddisfatti del risultato.

Tanti auguri, Mr. Jack!
Jack ha fame e toccherà a noi saziare il suo infinito appetito

Il terzo (e ultimo) contenuto aggiuntivo è una modalità di gioco completamente scollegata dall’impianto narrativo di Resident Evil 7. Come per “Ethan deve morire”, infatti, ci troviamo di fronte ad un’esperienza pensata con lo scopo di aumentare la longevità generale del titolo e che, in fin dei conti, poteva anche essere inserita all’interno del disco di gioco come contenuto post game. In “55° Compleanno di Jack” dovremo vagare all’interno dei molteplici livelli per raccogliere tutto il cibo possibile nel nostro inventario e portarlo al padre della famiglia Baker, mai così affamato come nel giorno del suo compleanno. Durante le nostre razzie, dovremo sconfiggere i numerosi mostri che ci si pareranno davanti (con tanto di cappellini da festa) per ottenere dei secondi aggiuntivi in modo da completare le sfide nel minor tempo possibile. Sarà inoltre possibile trovare anche delle spezie che, se combinate con determinati piatti, renderanno le pietanze più buone e riempiranno più rapidamente la barra del completamento del livello. Le musiche e i “costumi” dei nemici rendono questa modalità di gioco la più scanzonata di tutto il season pass, ma siamo certi che riuscirà comunque a divertire tutti coloro che hanno amato quest’ultima incarnazione del celeberrimo brand targato Capcom.

In conclusione...
Si
“Season Pass tutta la vita!”
Resident Evil 7: Banned Footage Vol.2 è un DLC valido quanto il suo predecessore, ma che, per motivi inspiegabili, viene venduto a 5€ in più (probabilmente per rendere il Season Pass maggiormente appetibile). Ad ogni modo ci troviamo di fronte a tre nuovi contenuti diversi tra loro che, senza dubbio, vanno ad arricchire l'esperienza base di Resident Evil 7 e che sapranno strapparvi qualche ora aggiuntiva in compagnia della famiglia Baker. Il consiglio più grande che possiamo darvi, nel caso non abbiate già avuto occasione di recuperare il succitato Season Pass, è quello di rimediare quanto prima, in modo da potervi godere due DLC di grande qualità al loro giusto prezzo, senza spendere inutilmente qualche soldo in più.
Ottima variante del Blackjack
Interessante scoperta delle origini dei Baker
55° Compleanno di Jack diverte ed intrattiene
x Costo maggiore, ma uguali contenuti
x "Figlie" rimane un contenuto scarsamente rigiocabile

due parole sull'autore
Il Luca è quell'animale mitologico a metà tra un nerd ed un videogiocatore, ma con la testa di Ca***. Dall'animo tranquillo, pare che questa creatura sia stata vista solamente poche volte in modalità berserk (con ATK+3 e danno da fuoco), ma si narra che, in quei casi, la bestia cambi colore e ripeta solamente una cosa: LUCA SPACCA!
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su