Anteprima
di
il 3 giugno 2017, 16:34

Il prossimo 14 Settembre, Disney e Pixar riporteranno nelle sale italiane  le avvincenti corse di Saetta McQueen, con  il terzo capitolo canonico del brand Cars. In contemporanea, nei negozi di videogiochi, Warner Bros. rilascerà il nuovo titolo di Avalanche Software (riesumata dopo la chiusura di Disney Infinity) dedicato a Saetta e soci su PlayStation 4, PlayStation 3, Nintendo Switch, Wii U, Xbox One, Xbox 360 e PC. Lo scorso 30 Maggio, ospiti di Warner  Bros., oltre ad intervistare  Matt Ellison di TTGames, abbiamo  potuto provare in anteprima anche Cars 3: In Gara per la Vittoria. Di seguito le nostre prime impressioni.

Versione testata: PlayStation 4

Attento al mio gas di scarico
Rischio disequilibro

In Gara per la Vittoria è ambientato dopo gli eventi di Cars 3, e getta subito il giocatore su una pista  sterrata, per fargli imparare il sistema di controllo. Il titolo di Avalanche è basato quasi unicamente  sulla raccolta di Turbo, e sull’utilizzo di quest’ultimo per raggiungere per primi il traguardo. Accumulare il turbo è all’apparenza molto semplice: qualsiasi azione compiremo in pista ci frutterà accellerazione, che sia urtare gli avversarti, derapare o compiere acrobazie (in aria o via terra). Se eseguiremo acrobazie  su delle speciali sezioni di percorso inoltre, riceveremo del turbo extra, che poi potrà essere utilizzato a piacimento per tutta la durata del percorso. Al giocatore decidere quando azzardare una guida in retromarcia ( ribaltando anche i comandi)  per poter usufruire di un turbo maggiore, e portarsi così a casa il primo posto.

Pad alla mano, la meccanica quasi completamente basata sul turbo di Cars 3: In Gara per  la Vittoria ci è sembrata abbastanza squilibrata, soprattutto durante le corse evento senza oggetti, in cui i primi posti riescono distanziare fin troppo facilmente gli avversari ( potendo contare tutti sullo stesso tipo di turbo), sarà da testare poi nella versione completa se l’idea di Avalanche di una gara di velocità pura siabuona o meno.

Non solo eventi

Tante modalità

Fortunatamente  l’offerta di Cars 3: In Gara per la Vittoria  non si ferma alla pura  corsa di velocità, ma sembra  mettere sul piatto diverse modalità adatte a tutti i gusti. Dalle sfide con armi ( tra cui bombe missili e barili esplosivi) a coppe completamente personalizzabili, da aree enormi dove girare liberamente ed eseguire acrobazie fino a gare di squadra  che impegneranno le 20 auto in sfide diverse. Ovviamente  con solo qualche giro di prova alle spalle non possiamo garantirvi che il divertimento sarà costante e  il tempo ben speso, ma è giusto ammettere che almeno l’impegno di offrire un titolo vario da parte di Avalanche è ben presente.

news
Cars 3: In gara per la vittoria, nuovo trailer di gameplay
Warner Bros. Interactive Entertainment annuncia, tramite comunicato stampa, la disponibilità di un nuovo trailer di gameplay per Cars 3: In gara per la vittoria.   Cars 3: In gara per la vittoria - Gameplay Trailer allacciati la cintura e...

Non solo, Cars 3: In Gara per la Vittoria mette il giocatore di fronte ad un enorme griglia di sfide, con cui sbloccare non solo nuovi piloti, ma anche nuovi  percorsi e effetti con cui abbellire il proprio corridore. Si passa da una semplice derapata di 5 secondi, ad una manovra in retromarcia per 30, via via aumentando di difficoltà e arrivando a sbloccare gli Eventi per professionisti, in cui il giocatore dovrà affrontar ei piloti più bravi.

L’altro problema al momento l’abbiamo riscontrato nel trovare le statistiche dei piloti,  un’interfaccia poco chiara che non  ci ha dato modo di scoprire perchè utilizzare Saetta al posto di un altro personaggio, forse ancora troppo intuitiva e che andrebbe semplificata, specialmente per il pubblico verso cui è indirizzato il gioco. Fortunatamente il titolo è previsto per il prossimo 14 Settembre e c’è ancora tempo per rifinire il tutto.

In conclusione...
Cars 3: In Gara per la Vittoria segna il ritorno di Saetta e soci anche nel mondo videoludico. Che sia un trionfo o uno scivolone ancora non ci è dato saperlo, ma le prime impressioni ci hanno lasciato piacevolmente colpiti dalla quantità di contenuti e un po' meno convinti dalla messa a schermo. L'idea di dare a tutti i corridori la stessa possibilità di accelerazione non ci ha del tutto soddisfatto,e bisognerà attendere la versione completa per capire se è una meccanica indovinata o un fattore di squilibrio.
Dedicato a tutti gli amanti delle auto Pixar
Tanti personaggi utilizzabili
Apparentemente pieno di contenuti
x Difficoltà effettiva da valutare
x Longevità da valutare
x Interfaccia statistiche da sistemare

due parole sull'autore
Assuefatto giocatore fin da quando non aveva neanche un pelo sul mento, ha coltivato la propria passione con lo stesso amore con cui cura la propria barba. Molti lo definiscono un Nintendaro senza speranza, senza contare gli oltre quattromila trofei presenti sull'account PSN e gli oltre 370 giochi su Steam (quanti di questi effettivamente giocati non lo sa neanche lui).
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su