di
il 19 ottobre 2017, 15:39
in News

Gust ha da poco rilasciato nuovi dettagli riguardanti Atelier Lydie & Suelle: The Alchemist and the Mysterious Paintings.

 

Altre vecchie conoscenze si aggiungono al cast, questa volta però provenienti da Atelier Sophie: The Alchemist and the Mysterious Book.

 

Ritroviamo Plachta, in viaggio ancora con Sophie e sembra molto cambiata dal gioco precedente assumendo un aspetto più femminile.

Seria e calma sostiene i protagonisti con la sua enorme conoscenza dell’alchimia.

 

Rivediamo anche Fritz Weissberg. Ormai cinquantanovenne, si mantiene ancora in forma e continua il suo viaggio come spadaccino e marionettista.

Ha creato lui il corpo di Plachta. E’ freddo e sempre in grado di prendere la decisione giusta ma quando vede una bambola la sua personalità cambia completamente.

 

Sua figlia Drossel ha invece 30 anni e lavora come drammaturga e burattinaia.

Adora il padre e le sue amate bambole e il suo spettacolo è creare il più bel spettacolo di marionette del mondo.

 

Inoltre vengono introdotti due nuovi personaggi:

Rusha Voltaire, ovvero la rivale e amica d’infanzia d’infanzia di Lydie e Suelle nonché unica erede dell’atelier di Voltaire.

E’ bella e cortese, parla sempre con la gente in maniera formale e quindi viene spesso considerata leggermente superiore ai coetanei. Eppure possiede un lato oscuro, difatti è molto ambiziosa. Il suo orgoglio è il risultato della sua solitudine, infatti dietro alla sua facciata si nasconde una personalità più calda.

 

Anche Alto è un alchimista esperto che lavora in un atelier di Melville, è considerato il più saggio tra gli alchimisti locali. E’ freddo e cinico, guarda gli altri alchimisti con sufficienza e su di lui vela un aria di mistero.

 

Il gioco è dotato di un sistema di classificazione degli atelier e i protagonisti dovranno combattere per diventare i migliori.

Finito il loro esame saranno incaricati dal governo di investigare sulle immagini magiche trasportate da Matthias. Qui incontreranno Rusha, alla quale sembra stata affidata la stessa missione.

 

Alcuni dipinti saranno anche logori e danneggiati, sarà compito delle gemelle ripararli coi loro poteri e ricreare le parti mancanti.

 

E’ stata anche rivelata la nuova meccanica dell’ “Activation Item” nel sistema dell’alchimia. Essa consente al giocatore di cambiare alcune piastrelle nel puzzle durante la creazione degli oggetti. ciò consentirà di creare nuovi elementi con proprietà ed effetti differenti.

 

Un’altra componente del gioco è il “battle mix”, che ci consentirà di raccogliere e mescolare gli ingredienti durante le battaglie e di generare immediatamente oggetti da utilizzare. Può essere attivato soddisfando particolari richieste e attraverso un bonus, denominato “mix extra”, potrà subire delle modifiche.

Questo permette di creare potenti oggetti come il “big bang flame” o la “mega bomb” che non possono essere create con la normale alchimia.

 

Infine possiamo ammirare in alcuni screenshot un nuovo ambiente, rappresentato da un palazzo congelato nel tempo, disponibile attraverso un quadro situato in una vecchia chiesa che si affaccia sul mare.

 

Vi lasciamo qua sotto una galleria di diverse immagini del gioco.

 

 

Atelier Lydie & Suelle: The Alchemist and the Mysterious Paintings sarà lanciato in Giappone il 21 Dicembre per Ps4, PS vita e Switch. Mentre in occidente la versione vita sarà sostituita da quella PC ed uscirà nel 2018. Se siete interessati restate con noi per ulteriori news

 

 



due parole sull'autore
Gli esemplari della specie videludica Riccardarius Baractarus hanno visto gli inizi della loro vita attraverso una Nintendo 64 regalatagli a natale durante la loro tenera età. La loro vita è rimasta inalterata fino che hanno scopeto i lavori dell'unico esemplare di hironobarum sakaguchicus che ha portato alla migrazione verso sony, anche se non disdegnano le altre piattaforme . in letargo passano il tempo tra Anime, serie Tv e Videogiochi uscendo per coltivare l'hobby del board game e giochi di carte collezionabili...non disdegnando però la bella vita mondana Veneta.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su