News
di
il 6 settembre 2017, 23:56
in Comunicati Stampa, News

Activision annuncia, tramite comunicato stampa, che il 12 settembre Call of Duty: Infinite Warfare Retribution arriverà su PlayStation 4.

 

 

Il 12 settembre esce Call of Duty: Infinite Warfare Retribution, inizialmente su PlayStation 4

 

Il nuovo DLC include quattro nuove mappe Multiplayer e l’atteso nuovo capitolo della modalità zombie dal titolo “The Beast from Beyond”, ambientato in una base militare abbandonata sul pianeta ghiacciato Faraway  

 

5 settembre 2017. Activision ha svelato i primi dettagli sulla nuova DLC Call of Duty: Infinite Warfare Retribution sviluppata da Infinity Ward. Il nuovo DLC include quattro nuove mappe Multiplayer e la nuova modalità co-op zombie dal titolo The Beast from Beyond, ambientata in una base militare abbandonata su un remoto pianeta ghiacciato. Retribution uscirà il 12 settembre, inizialmente sul PlayStation Network per PlayStation 4 e a seguire per le altre piattaforme di gioco.

 

Il trailer di The Beast from Beyond è disponibile qui

 

“Il nostro team si è divertito moltissimo nel creare contenuti per la community di Infinite Warfare” il commento di Dave Stohl, Studio Head di Infinity Ward. “Con Retribution siamo arrivati al culmine della nostra storia zombie, in cui i giocatori saranno catapultati in una nuova storia con tantissime sorprese, e in cui scopriranno quali forze malvage hanno deciso le loro sorti fino a questo punto. Per i giocatori del multiplayer, abbiamo preparato quattro nuove mappe che metteranno a dura prova le loro abilità di combattimento. Non vediamo l’ora che arrivi il 12 settembre”.

 

The Beast from Beyond, il capitolo finale della modalità zombie di Call of Duty: Infinite Warfare, segna il ritorno di Willard Wyler, l’enigmatico e malvagio regista doppiato nella versione inglese da Paul Reubens (Gotham, Blow). Ancora una volta Wyler ha intrappolato i quattro protagonisti in un nuovo film dell’orrore, ora ambientato in una base militare abbandonata su un remoto pianeta ghiacciato. I giocatori dovranno nuovamente affrontare orde di non morti, per poter fuggire dal film di Wyler una volta per tutte. The Beast from Beyond include inoltre nuove armi, trappole e molto altro, che si aggiungono all’impronta classica dell’azione di Call of Duty, con

Seth Green (Robot Chicken, Austin Powers) nei panni di “Poindexter;” Ike Barinholtz (Neighbors, Suicide Squad) in quelli di “AJ;” Jay Pharoah (White Famous, Saturday Night Live) sarà “Andre;” e Sasheer Zamata (Saturday Night Live, Inside Amy Schumer) sarà invece “Sally”.

 

Oltre a The Beast from Beyond, Retribution includerà inoltre quattro nuove mappe multiplayer:

 

  • Carnage – Un circuito post apocalittico sulle coste della California, con lunghe corsie e trappole ambientali come ad esempio una trappola di fuoco che i giocatori possono attivare per arrostire i nemici.

 

  • Heartland – In Heartland, le squadre si fronteggeranno in un piccolo paese americano che è la re-interpretazione di Warhawk, una delle mappe più iconiche di Call of Duty: Ghosts. I giocatori possono andare nel negozio di gelati per una sorpresa, o far fuori i nemici in strada grazie al Generatore di Buchi Neri.

 

  • Altitude – Ambientata in un centro commerciale di lusso ai confini dell’universo, Altitude mette le squadre all’interno di un ambiente caotico in cui le strette corsie laterali sono la chiave per la vittoria. Ai bordi della mappa, una lussuosa cascata artificiale.

 

  • Depot 22 – Depot 22 è ambientata in uno stagno ai confini dell’universo civilizzato, con le classiche tre corsie perfette per i combattimenti a medio raggio. Per combattimenti ravvicinati, i giocatori possono scegliere di combattere nell’area “cantina” o fare del wall-run su un treno in movimento.

 

Call of Duty: Infinite Warfare Retribution uscirà il 12 settembre 2017 inizialmente sul PlayStation Network per PlayStation 4 e a seguire per le altre piattaforme di gioco. Il gioco è classificato PEGI 18. Per maggiori informazioni: www.callofduty.com.

 



due parole sull'autore
Divoratrice di libri, manga ed anime; gamer-girl a tempo perso. Il suo eclatante ingresso nel mondo della tecnologia avviene all'età di tre anni, formattando, non si sa come, il computer dello zio. La sua esperienza di videogiocatrice comincia osservando il padre cimentarsi con Prince of Persia e Quake, salvo poi ricevere un computer tutto suo per iniziare a giocare autonomamente. Preferisce il genere RPG senza ombra di dubbio e serberà per sempre nel cuore il ricordo dell'estate in cui fuse la prima Play Station I giocando Suikoden II tre volte di fila per assaporare la trama fino in fondo.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su