News
di
il 13 agosto 2017, 20:03
in News

Nintendo Dream pubblica una seconda intervista con il producer e il director di Fire Emblem Warriors. I due, rispettivamente Yosuke Hayashi e Hiroya Usuda, hanno parlato di alcuni personaggi e della ricezione all’E3 del titolo.

 

Entrambi si sono detti entusiasti della reazione dei fan all’annuncio ufficiale dell’evento Losangelino. Uno dei loro timori era l’essere eclissati dai numerosi titoli di rilievo che avrebbe presentato Nintendo. Questo non è successo e anzi sono rimasti sorpresi da parole come “It’s my husband!”, riferiti ai concetti di “Husbando” e “Waifu”. Questi termini tipici della cultura otaku giapponese arrivati anche in America hanno lasciato i due sviluppatori davvero contenti di sentire questi nomignoli affettuosi riferiti ai propri personaggi.

 

Poi si è parlato della modalità Colosseo, dove ci saranno battagli più grandi con regole speciali. La modalità Colosseo punta ad aumentare il fattore rigiocabilità del titolo dando ai giocatori una serie di battaglie da affrontare. Maggiori dettagli verranno annunciati a in seguito. La discussione è passata ad una nuova aggiunta, molto richiesta dalla branca dei fan più action: ovvero la possibilità di rimuovere le scene del passaggio al livello superiore. Questa scelta è dovuta al cercare di rendere il più liscio e scorrevole possibile il titolo ai fan più improntati all’azione e meno alla strategia. Stessa opzione è stata aggiunta per le scene dedicate all’inizio di una nuova missione.

 

A questo punto le domande hanno iniziato a vertere sui personaggi. In primis il caso dei gemelli, entrambi dotati di spada. Questa scelta è stata mirata a creare un tutorial uguale per tutti e per rimanere in linea con la lore del gioco; essendo i due di sangue nobile. Altro personaggio discusso è stato Chrom, a detta degli sviluppatori il primissimo personaggio completato da cui poi ci si è orientati per tutto il resto. In particolare questo personaggio è stato utilizzato come test per le scelte stilistiche, se utilizzare le mosse dei giochi originali, o altre, se utilizzarne di più sgargianti e meno realistiche o altre ancora.

 

Di conseguenza con Chrom gli sviluppatori hanno iniziato a decidere che direzione prendere per molti aspetti dello sviluppo. Uno dei principali ostacoli affrontati a riguardo è stato il bilanciamento. Il team non voleva creaere moveset troppo piatti e monotoni ma nemmeno esagerare nel creare mosse piene di effetti e poco naturali.

 

Ricordiamo che Fire Emblem Warriors è atteso per questo autunno su Nintendo Switch.

 



due parole sull'autore
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su