Speciale
di
il 28 luglio 2017, 06:50
in Speciali

Quest’anno siamo stati un po’ egoisti, in occasione del nostro compleanno: ma Io, Videogioco è un progetto che ci frullava in testa da prima ancora di aver realizzato il sito web in versione 1.0, e non vediamo l’ora di condividere con voi i dettagli di questa vecchia/nuova folle iniziativa.

I Love Videogames nasceva ufficialmente tre anni fa.

Ufficialmente, perché il 28 luglio 2014 è stato il nostro D-Day, la data che abbiamo scelto per presentare a tutti la versione 1.0 del nuovo sito – approfittando della scadenza dell’embargo sulla recensione di The Last of Us Remastered, primo “biglietto da visita” con cui abbiamo iniziato a molestare i lettori. Ma l’idea dietro I Love Videogames nasce chiaramente prima. Non poi così prima come ci si potrebbe aspettare (come nelle migliori storie, le cose succedono un po’ a casaccio), ma abbastanza da buttare giù qualche idea sul cosa volevamo fare “da grandi”, quantomeno dal punto di vista critico/editoriale. Tre anni dopo? Praticamente ognuno ha trovato una sua personale risposta, che spesso e volentieri non c’entra assolutamente una mazza con le conclusioni del resto della redazione. Ed è giusto così, a voler citare una delle nostre rubriche (siamo o non siamo i re del product placement?).

Ognuno di noi adesso potrebbe tirar fuori l’album delle fotografie – o l’archivio dei suoi articoli pubblicati – e rievocare uno qualunque dei momenti che (piaccia o non piaccia) abbiamo condiviso. Scrivere due righe su quanta fatica e quanta soddisfazione ci sia dietro i pixel che il vostro monitor ha acceso per far comparire a video qualche nostro contenuto. Oppure guardare avanti, fare qualcuno dei nostri soliti teaser su quello che vogliamo fare da qui in poi. E magari lo faremo anche, ma non oggi. Oggi siamo qui fondamentalmente perché a tre anni dall’apertura siamo finalmente riusciti a realizzare quello che era il progetto più “antico” della redazione, quella che di fatto è la prima idea che qualcuno (se non sbaglio la colpa è di Filippo, in questo caso) aveva messo sul piatto durante quella famosa conversazione che ci ha portato a mettere su tutta la baracca.

Oggi siamo qui per dirvi che siamo finalmente riusciti a pubblicare la nostra prima raccolta di approfondimenti. In altre parole siamo qui per dire Io, Videogioco.

Io, Videogioco è un percorso ludico strutturato in sei viaggi, sei CD-Demo che si dedicano ognuno ad un tema specifico. Da come l’industria è cambiata a quello che è oggi, dal rapporto tra videogiochi e salute all’analisi di alcuni dei più grossi fenomeni che hanno attraversato la nostra forma di intrattenimento preferita. Non manca ovviamente un percorso non convenzionale (non saremmo noi, altrimenti), dove abbiamo inserito una serie di contenuti che hanno ben poco a che vedere con quello che di solito un sito web di informazione (io preferisco dire “di critica”, ma mi duole ammettere che facciamo anche informazione) tradizionale. Ma per fortuna I Love Videogames non è un sito web di informazione tradizionale e ce li lasciano scrivere lo stesso.

Si tratta comunque di contenuti già disponibili gratuitamente qui sul sito: ad eccezione della prefazione e delle presentazioni dei percorsi, il materiale è ripreso dalle pagine virtuali che abbiamo confezionato durante questi anni – in particolare, durante l’ultimo anno di permanenza sul web. Perché pubblicare un “doppione” anche su Amazon? Ottima domanda. La risposta la trovate proprio su Amazon.

 

io, videogioco

La copertina di Io, Videogioco



due parole sull'autore
Laureato con disonore in Informatica e presunto webmaster del sito, tra una cosa e l'altra ha a che fare con la tecnologia praticamente da quando ne ha memoria. Potete leggere i suoi sproloqui in più o meno in qualunque articolo porti la sua firma o ascoltarli dalla sua viva voce premendo play su un episodio a caso di Gameromancer, il podast di I Love Videogames.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su