News
di
il 15 luglio 2017, 09:08
in Comunicati Stampa, News

AESVI annuncia, tramite comunicato stampa, l’apertura ufficiale della biglietteria della Milan Games Week 2017 con 5 tipologie di biglietti.

 

 

Apre ufficialmente la biglietteria di Milan Games Week 2017 che mette a disposizione dei visitatori cinque diverse tipologie di biglietti: biglietto intero della validità di 1 giorno, abbonamento della validità di 3 giorni, biglietto ridotto per i visitatori dai 6 ai 12 anni, biglietto speciale per i gruppi di minimo 20 persone e biglietto per le famiglie nelle due opzioni che prevedono l’ingresso di 2 adulti e 1 bambino e 2 adulti e 2 bambini. Tutte le tipologie di biglietto potranno essere acquistate online, attraverso il sito della manifestazione www.milangamesweek.it e su www.ticketone.it, o presso la biglietteria in loco, eccetto il biglietto speciale per i gruppi che potrà essere acquistato esclusivamente online. Presso i negozi GameStop, invece, sarà possibile acquistare solo i biglietti interi validi per un ingresso giornaliero. Da oggi e fino al 31 agosto sono previste delle tariffe scontate.

 

Grandi novità anche su MGW Esports. L’area ospiterà un vero e proprio Esports village per appassionati e semplici curiosi il cui cuore pulsante sarà la PG Arena: un teatro da 800 posti a sedere con 4 schermi Led per vivere un’esperienza in stile NBA e catapultare i fan al centro dell’azione. Nei tre giorni di Milan Games Week è già confermata la presenza delle fasi finali dei tornei di Call Of Duty: Infinte Warfare, Overwath e League Of Legends. Ci sarà inoltre una tappa del Tekken World Tour di Bandai Namco Entertainment. Il palinsesto di appuntamenti Esports a Milan Games Week si arricchirà di nuovi contenuti nelle prossime settimane. Stay tuned!

 

Per maggiori informazioni sulla biglietteria clicca QUI

Per maggiori informazioni sulla MGW Esports e la PG Arena clicca QUI

 



due parole sull'autore
Divoratrice di libri, manga ed anime; gamer-girl a tempo perso. Il suo eclatante ingresso nel mondo della tecnologia avviene all'età di tre anni, formattando, non si sa come, il computer dello zio. La sua esperienza di videogiocatrice comincia osservando il padre cimentarsi con Prince of Persia e Quake, salvo poi ricevere un computer tutto suo per iniziare a giocare autonomamente. Preferisce il genere RPG senza ombra di dubbio e serberà per sempre nel cuore il ricordo dell'estate in cui fuse la prima Play Station I giocando Suikoden II tre volte di fila per assaporare la trama fino in fondo.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su