Speciale
di
il 8 giugno 2017, 08:26
in Speciali

 

Come ogni anno lo staff di I Love Videogames seguirà da vicino l’E3 2017, offrendovi una copertura completa dell’evento videoludico dell’anno. In attesa dell’inizio dell’edizione 2017 della kermesse losangelina, vi proponiamo una serie di speciali, nei quali andremo ad analizzare cosa aspettarci dalle conferenze di quest’anno, facendo il punto della situazione in base ai vari rumor usciti in questi mesi:

L’E3 2017 alla fermata del bus
Fuori da L.A., nessuna pietà
  • I Live Videogames @ E3: in diretta per parlare dell’E3 appena concluso, mercoledì 14 giugno alle ore 19:00;
  • Chi ha vinto l’E3 2017? Sabato 17 giugno, nel nostro consueto “slot” per lo speciale della settimana;

E per rimanere sempre informati su tutte le novità dell’E3 2017 non perdete la Guida pratica e la nostra copertura completa.

 

Come saprete se bazzicate in questo ambiente da un po’, non di sole esclusive vive il mercato videoludico e, la maggior parte delle volte, ci si trova di fronte a titoli disponibili su più piattaforme

Anche quest’anno è arrivato il periodo più caldo per tutta l’industria videoludica. Il motivo, però, non è da ricercarsi nel numero di uscite (comunque nutrito), ma nell’avvicinarsi del più importante evento dedicato a quel settore che tanto amiamo e che accomuna chi vi scrive con chi sta leggendo questo articolo. Dopo gli interessantissimi speciali dei miei colleghi (non ve li siete persi, vero?!) è giunto il momento di trattare un “genere” tanto amato quanto trascurato in favore dei titoli esclusivi per ogni console: i Third Party. Come saprete se bazzicate in questo ambiente da un po’, non di sole esclusive vive il mercato videoludico e, la maggior parte delle volte, ci si trova di fronte a titoli disponibili su più piattaforme. Ma cosa ci aspettiamo nel corso di questo E3?! Preparatevi per un viaggio attraverso i titoli che saranno quasi certamente annunciati nel corso della kermesse di Los Angeles, ma vi garantiamo anche quel pizzico di supposizioni che fanno tanto bene alla nostra barra dell’hype, sempre più carica e pronta ad esplodere man mano che ci avviciniamo all’inizio delle conferenze. Non ci resta che augurarvi buona lettura e invitarvi a darci la vostra opinione attraverso il sistema di commenti del sito e/o tramite i nostri molteplici canali social!

EA Games – It’s in the Game
Ad aprire i giochi è EA Games, vera e propria macchina da guerra per quanto riguarda il mercato dei titoli multipiattaforma

Ad aprire i giochi è Electronic Arts, vera e propria macchina da guerra per quanto riguarda il mercato dei titoli multipiattaforma. Come ogni anno, infatti, ci aspettiamo di vedere il solito elenco di titoli sportivi tanto cari ai fan del genere. FIFA, NBA, NHL, Madden NFL saranno probabilmente mostrati nel corso della conferenza di sabato 10 giugno, con particolare attenzione, ovviamente, al primo della lista, vero e proprio titolo capace di smuovere le masse, soprattutto in terra nostrana. Ma non di soli sport vive Electronic Arts. La vera punta di diamante, infatti, sarà probabilmente quel Star Wars Battlefront II che, grazie all’inserimento della campagna single player, ha saputo già conquistare anche coloro che hanno trovato il primo capitolo leggermente sottotono. Speriamo, ovviamente, ci venga mostrato qualcosa per quanto riguarda la narrazione di questo promettente secondo episodio, ma, allo stesso tempo, non vediamo l’ora di scoprire se il sistema di ricompense per la componente multigiocatore sia stato potenziato e reso più stimolante sulle lunghe distanze. Per quanto riguarda gli annunci non previsti, vediamo possibile qualche informazione in più sul nuovo Need for Speed (anche se lo sappiamo che un nuovo Burnout saprebbe farci gridare di gioia ben di più) insieme a qualcosa di ben più definito di Hunt: Showdown, nuovo titolo in sviluppo da Crytek. Per tutti gli amanti di The Sims, inoltre, è possibile l’annuncio di qualche nuova espansione che sappia riportare l’attenzione dei giocatori verso quel quarto (e spesso bistrattato) capitolo della serie.

Non aspettatevi un nuovo The Elder Scrolls, sia chiaro!
Chi vi scrive, invece, continua a sperare tutti i giorni nell’annuncio di The Evil Within 2

Tralasciando Microsoft (che tratteremo insieme a Sony in un breve paragrafo più avanti), passiamo ora alla conferenza di Bethesda, prevista per le 6.00 di lunedì 12 giugno. Come avrete capito dal titolo: no, non verrà annunciato un nuovo The Elder Scrolls. I tempi, infatti, non sono ancora maturi per poter lanciare una bomba del genere e siamo certi che, se le cose andranno bene, è già tanto se vedremo qualcosa di quel The Elder Scrolls V: Skyrim previsto su Nintendo Switch entro fine anno. Discorso diverso per quanto riguarda Fallout, che potrebbe effettivamente tornare sul mercato con un capitolo non numerato come accadde per New Vegas, nella speranza di conquistare tutti coloro che sono a digiuno di radiazioni dopo l’uscita del quarto capitolo. Chi vi scrive, invece, continua a sperare tutti i giorni nell’annuncio di The Evil Within 2, secondo episodio ambientato nel mondo malato ideato da Shinji Mikami, papà di un’altra celeberrima serie horror: Resident Evil. Il mondo di gioco ideato dal folle Mikami, infatti, si presta alla perfezione per un secondo capitolo, nella speranza riesca ancora una volta a conquistarci grazie al suo design malato e affascinante (spanne sopra quasi tutta la concorrenza di questo genere videoludico), ma anche che riesca a limare quelle imperfezioni di gameplay che hanno impedito al primo The Evil Within di puntare all’Olimpo dei videogames. Insieme all’appena citato titolo horror, nel nostro cuore alberga la speranza di poter tornare a sterminare nazisti in un vero e proprio sequel di Wolfenstein: The New Order, uno degli FPS più interessanti di questa generazione di console (insieme al mai abbastanza elogiato Doom).

Egitto Mon Amour?!
Ubisoft è pronta a stupire tutti a questo E3 con maggiori dettagli su tanti nuovi titolo in arrivo

Saltando anche il Pc Gaming Show (dove comunque verranno mostrati dei titoli multipiattaforma), tocca ora ad una software house che non ha bisogno di presentazioni: Ubisoft. Trascurata ingiustamente da una branca di giocatori convinti che si tratti del male, Ubisoft è pronta a stupire tutti a questo E3 con maggiori dettagli su tanti nuovi titolo in arrivo. Quasi inutile nominare il nuovo Assassin’s Creed che, finalmente, verrà mostrato al mondo proprio durante la kermesse losangelina. Sarà ambientato in Egitto come siamo stati portati a pensare sino ad ora, oppure si tratterà di qualcosa di completamente nuovo?! La risposta, ovviamente, la potremo avere solo guardando la conferenza di lunedì 12 giugno (ore 22.00), ma la nostra speranza è quella che, qualsiasi sia l’ambientazione del prossimo capitolo, si tratti di un prodotto più innovativo rispetto ai predecessori e con un forte focus sul presente e sulla trama orizzontale del brand. Attesa altrettanto elevata per quanto riguarda Far Cry 5, capace anche solo grazie al trailer di destare interesse grazie ad un’ambientazione carismatica e dal forte impatto, oltre che alle tematiche già di per sé poco utilizzate altrove (il tutto sembra, per ora, una versione edulcorata di Outlast II). Con la data d’uscita appena annunciata, è probabile che vedremo ancora qualcosa riguardante South Park: Scontri Di-Retti, titolo che si preannuncia essere del tutto imperdibile per i fan della serie (e non solo). Annunciato, ma ancora mai mostrato è invece The Crew 2, titolo di guida arcade che potrebbe fare il suo debutto su schermo proprio nel corso della conferenza dell’E3 e che speriamo sappia migliorare quei difetti che hanno reso il predecessore un titolo buono, ma nulla più. Altro parere personale di chi vi scrive (ma scommetto che non sono solo) è che sarebbe giunto il momento di mostrare qualcosa di nuovo realizzato con l’UbiArt Framework, magari sulla scia di Child of Light e Valiant Hearts, due capolavori che difficilmente sentirete nominare da chi dice che “Ubisoft fa sempre gli stessi giochi”. Previsto, con grande probabilità, anche il nuovo capitolo di Just Dance, che non vediamo l’ora di far recensire al nostro, sempre più abile, ballerino Guido Avitabile.

Warner non fare scherzi: ci aspettiamo un nuovo Batman!
Annunciata all’ultimo, ecco che anche Warner si aggiunge alle conferenze di questo già ricco E3

Annunciata all’ultimo, ecco che anche Warner si aggiunge alle conferenze di questo già ricco E3. Si parlerà dei titoli LEGO usciti (LEGO Worlds) e in uscita (LEGO Marvel Super Heroes 2), ma siamo certi che anche Injustice 2 riceverà la giusta dose di attenzioni, magari con l’annuncio di qualche nuovo personaggio per il già nutrito roster. Posticipato al 10 ottobre, Il Signore degli Anelli: Shadow of War sarà sicuramente uno dei titoli più discussi nel corso dell’evento e siamo certi che verranno rivelati finalmente nuovi dettagli di quello che si preannuncia essere uno dei titoli più interessanti in uscita quest’anno. Tra i possibili colpi di scena, invece, è l’annuncio di un nuovo capitolo della serie Arkham legata al personaggio di Batman e/o qualcosa realizzato sullo stesso stile, ma con altri personaggi targati DC Comics. Non vi nascondo che il sottoscritto è un grande fan dei personaggi della Distinta Concorrenza, cosa che rende il possibile annuncio di un nuovo titolo dedicato al Cavaliere Oscuro uno dei motivi più interessanti per seguire l’evento losangelino.

Se non puoi avere un esclusiva totale, accontentati di una temporale
È molto probabile che nel corso delle conferenze vengano mostrati titoli multipiattaforma con contenuti in esclusiva per PlayStation 4 o Xbox One

Fino ad ora abbiamo volutamente evitato di parlare delle conferenze Microsoft e Sony (Nintendo è un caso a parte), ma è giunto ora il momento di trattare brevemente anche queste due importanti software house. Il motivo?! È molto probabile che nel corso di queste presentazioni vengano mostrati titoli multipiattaforma con contenuti in esclusiva per PlayStation 4 o Xbox One. Ecco che ci aspettiamo, quindi, di vedere gameplay provenienti direttamente dal nuovo Call of Duty: WWII, Destiny 2, Red Dead Redemption 2 e Metal Gear Survive, solo per dirne alcuni. Tra i titoli “minori”, invece, speriamo di vedere qualcosa di dettagliato per Call of Chtulu (un must per i fan di Lovecraft) e per Vampyr, ultimo lavoro dei ragazzi di Dontnod Entertainment (Life is Strange). Insomma: le cose da vedere e scoprire, per quanto riguarda i titoli multipiattaforma, non mancheranno di certo neanche nel corso degli appuntamenti dedicati a Sony e Microsoft!

Ovviamente quelli che avete letto non sono tutti i titoli che verranno mostrati nel corso di questo E3 e siamo certi che le varie software house sapranno comunque sorprenderci con qualche annuncio a sorpresa

 L’unico modo per scoprirlo, ovviamente, è quello di seguire tutte le conferenze, a partire da quella di Electronic Arts di sabato 10 giugno. Altrettanto ovviamente vi invitiamo a seguire il più importante evento dedicato ai videogame assieme a noi, tramite i nostri canali social e, soprattutto, il nostro gruppo Facebook We Love Videogames. Dopotutto uno degli aspetti più belli di questo settore è proprio quello di confrontarsi con altre persone dotate della stessa grande, sconfinata, passione. A presto e buon E3 a tutti!

 



due parole sull'autore
Il Luca è quell'animale mitologico a metà tra un nerd ed un videogiocatore, ma con la testa di Ca***. Dall'animo tranquillo, pare che questa creatura sia stata vista solamente poche volte in modalità berserk (con ATK+3 e danno da fuoco), ma si narra che, in quei casi, la bestia cambi colore e ripeta solamente una cosa: LUCA SPACCA!
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su