News
di Davide Coloretti
il 10 giugno 2017, 14:01
in News

Moero Chronicle, titolo uscito per PSVita a maggio 2014, arriverà in occidente per PC tramite Steam quest’estate.

 

La Versione PC annunciata da Idea Factory International avrà una grafica a 1080p, inoltre sarà disponibile un opzione per i sottotitoli originali in Giapponese e Cinese.

 

Potete leggere qui sotto alcune informazioni rilasciate dallo sviluppatore.

 

Storia

 

Io è un giovane semplice con un solo problema, non può parlare con le donne. Ogni principio di conversazione viene distrutta dalla sua mente perversa, tranne quando parla con Lilia, la sua migliore amica e una ragazza mostro. Comunque, questo diventa l’ultimo dei suoi problemi quando viene incaricato di andare nella pericolosa regione di Monstopia. In quel luogo le ragazze mostro hanno cominciato a causare dolore e distruzione. Le ragazze mostro sono impazzite o c’è un male più grande nascosto?

 

Azioni Principali

  • Più Mostri più Problemi – Recluta 70  ragazze mostro, ognuna con abilità e tratti unici, pronte a combattere per te. Per poi schierarle in battaglia.
  • Can I kick it? – Crea relazioni con le ragazze tramite eventi speciali e facendo regali per migliorare i loro poteri ed abilità.
  • Trait Flexin’ – Crea strategie con la tua squadra di 5 persone facendo attenzione alle loro abilità mostruose, combinandole fra loro si può aumentare l’attacco, il recupero dopo la battaglia e molto altro.
  • Nothin’Wrong with a Little Bumping Scratch – Purifica le ragazze utilizzando il “Bumping Scratch”, trova i loro punti deboli e toccali, strofinali e prendili fino a quando non saranno purificate.

Se siete possessori di una PSVita potete comunque giocare una versione in Inglese, uscita sul mercato asiatico ad aprile 2015.

 

Qui sotto avete la possibilità di vedere una galleria di immagini del titolo.

 

Continuate a seguire I Love Videogames per ulteriori informazioni su Moero Chronicle.



due parole sull'autore
Giovane ventenne piemontese, con i videogiochi nel sangue fin dai primi anni di vita, quando suo padre gli diede in mano il pad del Megadrive. Amante dei retrogame e di ogni console che non abbia avuto successo durante la sua storia videoludica. Ne Boxaro ne Sonaro, semplicemente un videogiocatore.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su