Speciale
di
il 5 giugno 2017, 07:21
in Speciali


Dopo un illusorio ma intenso contatto con dio Kojima, la parte di I Love Videogames che si illude di avere una qualche rilevanza mediatica si riunisce ancora una volta sotto il vessillo di Gameromancer, il podcast ufficiale di una redazione ad alto contenuto di scomuniche. Ma siamo diventati bravi, ormai, e abbiamo finalmente capito che non è bello ricevere querele nello staff; per questo motivo, abbiamo deciso di spingerci indietro nel tempo ancora una volta, riconfermandoci uno dei podcast più nostalgici della storia. Per l’occasione, era giunto il momento di far finalmente fruttare le nostre esperienze nel Mercato Nero, e con il giusto impegno siamo riusciti ad assicurarci un ospite d’eccezione: i ragazzi di Antab Studio, un team tutto italiano alla base di GRIDD: Retroenhanced (un gioco pieno di neon, laser e fulmini) che dovreste assolutamente seguire sulla propria pagina Facebook.

Gameromancer 11: Paninari Strikes BackA portare alta la bandiera d’ignoranza di Gameromancer, come al solito, abbiamo un confuso Pietro Iacullo, felice per una volta di poter parlare di informatica ma così emozionato da ingarbugliarsi la lingua più di una volta; l’amato Guido Avitabile, che continua senza pietà i suoi rant di rabbia contro l’ingiusta accoglienza di Yooka-Laylee; un eterno Filippo Veschi, che anche quest’oggi ci mostrerà le profondità teoriche dei forum di NeoGAF; e un inaspettato Gaetano Lombardo, tornato tra noi dopo uno sfavillante episodio 7 perché l’irriconoscente Luca Mazzocco ha deciso di paccarci per la seconda volta nella storia di Gameromancer. Si aprono le scommesse sull’intervallo di tempo necessario prima che lo faccia di nuovo.

Questa puntata è anche l’occasione per inaugurare una nuova iniziativa dei nostri gameromancers: Filo Indiretto, un tentativo di aprire una rubrica di posta del cuore sul podcast introducendo le domande di voi, ignari e appassionati ascoltatori. L’occasione per questa puntata è passata, ma assicuratevi di seguire la nostra pagina Facebook per le successive; si prospetta un futuro interessante per il podcast, e le vostre anime il vostro supporto sarà importante per il giusto successo delle nostre iniziative.

 


In questa puntata di Gameromancer:

 

  • Intro + Sigla [0:00]
  • Presentazione Ospite: Antab Studio parla di sé attraverso Andrea e Lara, due rappresentati della piccola azienda italiana [2:26]
  • Argomento 1 – Il Progetto GRIDD: Lara e Andrea raccontano le idee dietro GRIDD: Retroenhanced; il background creativo; le modalità di gioco [3:16]
  • Argomento 2 – Tributo o Pigrizia?: il ritorno alle origini è una forma di rispetto o di poca voglia di fare? La “Teoria dei 20 anni”; l’effetto nostalgia [22:38]
  • Argomento 3 – Essere uno sviluppatore italiano: cosa vuol dire essere uno sviluppatore italiano; il rapporto col pubblico tra problemi e pregiudizi; curiosità e aneddoti sul progetto GRIDD [27:28]
  • Filo Indiretto: gli ospiti rispondono alle vostre domande, amici ascoltatori [1:01:12]
  • Outro: saluti a Luca Mazzocco che ci segue sempre [1:15:14]
  • Bloopers: Pietro interrompe la gente [1:18:48]
  • Insulti alla Regia [un po’ ovunque]


due parole sull'autore
Nato e cresciuto nell'epoca d'oro della prima PlayStation, ha visto il susseguirsi di almeno quattro generazioni di console fin da quando era bambino, ed è fermamente convinto che non smetterà mai di viverle sulla propria pelle. Suo unico rimpianto: non essere nato abbastanza presto da vedere la nascita dei primi videogiochi. Coltiva segretamente la passione per la scrittura, che sfoga sulle pagine di I Love Videogames proponendo folli idee (aka: rompendo le scatole) agli altri redattori. Gestisce anche il podcast Gameromancer e la sezione Speciali.
Commenta con:
Seleziona il sistema di commenti cliccando sull'icona


Torna su